Stefania Nobile, figlia di Wanna Marchi, ha affidato, al settimanale Nuovo, in edicola questa settimana, alcune considerazioni sull’ultima edizione dell’Isola dei Famosi 2018 e lo scandalo canna-gate, convinta che la tv di oggi offra situazioni completamente preparate a tavolino:

Se i naufraghi hanno fumato uno spinello nell’albergo dove c’erano le telecamere è proprio impossibile che nessuno lo sapesse.

L’anno scorso, l’ex televenditrice avrebbe dovuto partecipare con la mamma al reality di Canale 5, ma, all’ultimo momento, dopo una campagna denigratoria dei media, le due donne sono state lasciate a casa senza una spiegazione plausibile:

Mi sono sentita truffata, perché avevamo firmato un contratto e state scaricate poco prima della partenza. Per fortuna ci hanno pagate. Ormai è una storia vecchia. Però, secondo me, alla fine è stata tutta una farsa.

Il caso canna-gate, in qualche modo, ha tirato fuori, in maniera inconsapevole, tutte quelle dinamiche nascoste, per anni, che hanno messo in dubbio la regolarità del gioco stesso:

Dalla storia della droga ne escono male tutti: Monte, innanzitutto, ma anche la Henger. Se fossi stata io la conduttrice averi chiesto la sospensione del programma fino a quando non fosse stata fatta chiarezza. Cambierei la presentatrice: ridate L’Isola dei famosi a Simona Ventura, questo è il suo programma.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto