Valerio Scanu nella sua autobiografia: "Non farò coming out, voglio proteggere chi amo"

Il cantante nella sua autobiografia decide di chiudere il dibattito sul suo orientamento sessuale.

valerio_scanu_2018.jpg

Tutti aspettano il mio coming out, ma mi autodiscriminerei. Non ho mai creduto fosse una conditio sine qua non. I giornalisti anziché promuovere il mio lavoro provano a scavare nella mia vita privata, perché forse il gossip fa più gola del progetto artistico. Io penso che scavando nei progetti, si troverebbe di più del privato. Sono anche le tv e i giornali a educare i telespettatori e i lettori

Valerio Scanu

si racconta nella sua autobiografia Giuro di dire la verità – Dalla A alla Zia Mary, uscito il 15 marzo. Il cantante ha deciso di chiudere il dibattito sul suo orientamento sessuale, annunciando di non fare coming out per non autodiscriminarsi.

Nella trasmissione di Rai1, Sabato Italiano, inoltre, intervistato da Eleonora Daniele lo scorso 17 marzo, Scanu ha anche affermato di voler proteggere la persona che gli sta accanto.

Ognuno è libero di fare quello che vuole e di amare chi vuole. Non sempre si è pronti per dire certe cose. Se io sono pronto? Sono sempre pronto… a proteggere chi amo

Nella sua autobiografia il cantante parla della sua carriera e della sua vita privata, oltre che del rapporto con Maria de Filippi, Zia Mary, appunto.

A Maria devo molto sono una sua creatura, non lo rinnego. Sarei un ingrato se non lo riconoscessi. Ma non per questo bisogna rimanere schiavi a vita di un percorso o di una persona. Ci sono stati dei momenti in cui sono rimasto deluso"

  • shares
  • Mail