Malena, dalla politica al porn0: "Nel Pd fingevano di non conoscermi, ma poi mi chiedevano i selfie"

Malena Mastromarino racconta a Non è l'Arena la sua esperienza come delegata del Pd: "Fingevano di non conoscermi, mi scattavano foto di nascosto. Poi al bar mi chiedevano i selfie"

malena_non_e_larena_isola_2018.jpg

Un reality alle spalle e le porte del porno ormai spalancate. Ma Malena, 35 anni e un passato da agente immobiliare, vanta anche un’esperienza politica come delegata all’assemblea nazionale del Partito Democratico.

Un’esperienza avviata nel 2013, quando Renzi vinse nelle primarie contro Cuperlo e Civati. E lei, al secolo Filomena Mastromarino, correva proprio nel team dell’ex sindaco di Firenze: “Il voto era collegato a Renzi, avendo preso lui la maggior parte dei voti, scattò il mio seggio. Davo una mano a livello locale, ma poi mi sono ritrovata catapultata in una realtà che non era la mia”.

Ospite di Massimo Giletti a Non è l’Arena, Malena ha ricordato come nel corso dell’ultima riunione a Roma lei fosse già nota per le sue esperienze nel mondo dell’hard.

“Nell’ambito dell’assemblea vera e propria facevano tutti finta di non conoscermi, mi facevano le foto di nascosto. Ma appena mi sono allontanata al bar, tutti hanno voluto fare un selfie con me. Non so perché!”.

Sul suo impegno politico, sottolinea di aver comunque dato una grossa mano nel suo comune pugliese: “Facevo un lavoro capillare, ero una sana portatrice di voti. Avevo tantissime conoscenze locali”.

  • shares
  • Mail