Mara Venier è reduce dal successo della quarta edizione di Tu sì que vales, il talent show con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammucari e Rudy Zerbi, in onda su Canale 5. La conduttrice è stata intervistata dal settimanale Gente per il quale ha anche posato per un servizio fotografico con due bambini per ribadire il proprio impegno a favore delle associazioni che si occupano di bambini in difficoltà.

La Venier, però, ha trattato anche argomenti inerenti sia la propria sfera personale che professionale. Con le seguenti dichiarazioni, la conduttrice ha parlato di questo suo periodo fortunato, dell’amore che riceve dal pubblico e dell’imminente futuro, televisivamente parlando:

Sono passati tanti anni e io adesso più che zia mi sento, anzi sono, la nonna di tutti. Rock, pazzerella, piena di energia, che ancora si lascia sorprendere dalla vita e che ha il cuore che batte forte ogni volta che si accorge delle piccole grandi gioie che ti regalano i rapporti umani, quelli veri, quelli per cui vale la pena gioire, lottare, vivere. Tu sì que vales è stato divertentissimo, travolgente e un grande successo. Spero di esserci anche la prossima edizione. Isola? So che si fa il mio nome, ma in questo momento ci sono anche altri progetti.

Parlando di bambini, Mara Venier non poteva non ripercorrere la propria esperienza con la maternità. La conduttrice diventò madre per la prima volta da giovanissima, all’età di 17 anni, di Elisabetta Ferracini. La Venier ha ricordato così quel periodo della sua vita:

Era il Sessantotto, un momento storico che coincide con la generazione dei ribelli. Ero giovanissima, ma rifarei tutto. Anche se, con il senno di poi, forse non ero così pronta a diventare madre. Soprattutto per la mia primogenita non avevo le basi, la maturità e le esperienze giuste. Ma l’ho fatto e ne sono fiera. Con il secondogenito ero più rodata.

Mara Venier ha parlato anche dei suoi nipoti Giulio e Claudio, il primo, figlio di Elisabetta Ferracini, il secondo, figlio di Paolo Capponi:

Giulio, che compie 15 anni il 13 dicembre, e Claudio, di 6 mesi. Sono il mio orgoglio, la mia energia. Il piccolo è un tesoro, con il grande ho costruito un rapporto tenero e affettuoso. Per il mio compleanno, mi ha regalato una nostra foto in cui ci abbracciamo. Il biglietto mi ha lasciata senza parole: “Auguri nonnina mia, tu sei il mio faro”. Mi commuovo ancora se ci penso.

La Venier, però, vive il Natale con grande malinconia da quando è scomparsa la propria madre. Per le festività, la conduttrice raggiungerà il marito Nicola Carraro a Santo Domingo:

Ho sempre amato il Natale, ma da quando non c’è più mia madre vivo questo periodo dell’anno con grande malinconia. Fosse per me mi addormenterei dal 15 dicembre al 15 gennaio. Quest’anno raggiungerò mio marito Nicola a Santo Domingo: non lo vedo da due mesi e mi manca immensamente. Penso che la lontananza possa anche avere un potere terapeutico e rivitalizzante per una coppia. Non esagero nel dire che, dopo 17 anni insieme, quando Nicola mi viene a prendere all’aeroporto mi batte il cuore a mille all’ora.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto