Si sa davvero poco di Giulia Michelini. L’attrice, protagonista della fiction di successo Rosy Abate, non ama mettersi in mostra, né fare interviste. “Non amo parlare di me o di questo lavoro. Non mi trovo in questa smania di voler conoscere l’attore attraverso il personaggio che interpreta. Poi per carità, c’è la promozione e bisogna seguire il flusso, quindi a volte cedo. Non sopporto narrare i retroscena del film, spiegare i perché e i per come, cadere nella domanda classica sui punti in comune tra l’attore e il ruolo assegnato… mi spacco proprio le palle. Resta la parte del mio lavoro che meno mi appassiona, compresi gli eventuali red carpet, le successive foto, le chiacchiere di prassi, i sorrisetti, il contorno”. E stavolta ha ceduto al Fatto Quotidiano.

L’attrice ha parlato di sé: “Non sono riconosciuta in assoluto, sono molto legata al personaggio di Rosy Abate, e spesso la mia e la sua figura si sovrappongono. Il più delle volte le persone non conoscono proprio il mio vero nome, insistono con Rosy e Rosy, e ciò mi fa riflettere su quanto è marcio il meccanismo […] Non sanno neanche come mi chiamo”.

Dal mondo dello spettacolo viene considerata inaffidabile: “Non è vero del tutto, chi mi conosce, chi ha lavorato con me, sa qual è il mio grado d’impegno e professionalità. Alcuni mi considerano una pazza scapestrata, perennemente in ritardo, e in alcuni situazioni è successo, lo ammetto, ma da un semplice caso si è passati a un assioma […] Certe nomee non si spiccicano facilmente”.

Quindi ha parlato del figlio avuto a 19 anni (oggi lui ha 13 anni): “In questo marasma di follia, alla fine della giornata, torno a casa e trovo la concretezza. Ogni problema viene ridimensionato, scatta la priorità: per me c’è lui, altro che le prime cinematografiche sul red carpet […] Già ora è più alto di me, con due spalle larghe, e qualche cretino inizia a guardarmi male, con quella malizia perfida. Chissà dopo…”.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto