Lo scandalo molestie sessuali esploso con Harvey Weinstein rischia di travolgere un altro mito del cinema americano. Sylvester Stallone. Proprio il leggendario Rocky.

Una donna ha infatti accusato l’attore di averla costretta ad un rapporto sessuale a tre nel lontano 1986, all’Hilton Hotel di Los Angeles. All’epoca sedicenne, la ragazza venne obbligata da Sly ad un menage-a-trois con la sua guardia del corpo Michael De Luca, deceduto nel 2013.

Spaventata, umiliata e a suo dire minacciata da Stallone, la donna, il cui nome non è stato svelato, avrebbe taciuto per 30 anni. Fino ad oggi. All’epoca, ricorda il DailyMail, Sly era a Los Angeles per girare il film “Over the Top”. La ragazza era in vacanza con i genitori e conobbe il divo nell’hotel grazie al giovane David Mendenhall, co-protagonista del film. Stallone, che nel 1986 era sposato con Brigitte Nielsen, ha replicato a queste accuse tramite la propria portavoce Michelle Bega.

‘Questa è una storia ridicola e categoricamente falsa. Nessuno è mai stato a conoscenza di questa storia fino ad oggi, incluso il signor Stallone. In nessun momento il signor Stallone è mai stato contattato da nessuna autorità o da chiunque altro riguardo questo argomento’.

Fonte: AceShowBiz

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto