Clarissa Marchese, dopo aver rivelato le molestie ricevute da Fausto Brizzi in due lunghe interviste rilasciate a Le Iene e Domenica Live, è tornata a palare, dalle pagine del settimanale Oggi, dell’incontro con il famoso regista che ha spento, sul nascere, i suoi sogni di aspirante attrice:

Magari il cinema l’ avrei fatto. Magari oggi sarei un’attrice. Ma quando ho incontrato Fausto Brizzi di quel mondo non sapevo nulla. E le sue molestie, pesanti, mentre eravamo soli nel suo studio: “Cosa accadrebbe se ti chiedessi di spogliarti totalmente?”. E poi: “Spogliati, per farti lavorare devo potermi fidare di te”. È come se avessero sporcato i miei sogni. Ho avuto la forza di dire di no. Ho chiuso dietro di me la porta di quel loft, ho detto addio al cinema e ho cambiato strada. Per fortuna ce l’ ho fatta. Se oggi parlo è per solidarietà con le altre: denunciate, non abbiate paura, le cose stanno cambiando, guardate l’America.

L’ex tronista di Uomini e Donne è convinta che Brizzi debba fare un lungo esame di coscienza:

Chiedere scusa a tutte noi. E poi, magari, farsi curare. Anche il sesso può essere una dipendenza.

L’ex Miss Italia non ha denunciato alle autorità competenti il trattamento poco professionale ricevuto dallo sceneggiatore:

Ho pensato che non mi avrebbero creduto. O avrebbero minimizzato: in fondo mica ti ha aggredito. Poi avevo deciso di chiudere con quel mondo. Lo sapeva mia madre e qualche collega.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto