Il caso Fausto Brizzi continua a scuotere il Cinema italiano, con la Warner che ha confermato l’uscita in sala di Poveri ma Ricchissimi per il 14 dicembre prossimo ma senza alcun tipo di promozione da parte del regista. Brizzi è stato di fatto cancellato dal suo film, con Federico Moccia, da poco tornato al cinema con il film Non c’è campo, che ha esternato la propria opinione sull’intera vicenda dalle pagine de Il Corriere della Sera.

«Non sta a me giudicare chi mente o chi dice la verità. So solo che umanamente mi dispiace tantissimo per Fausto, intuisco la difficoltà di questo momento che sta attraversando, che sia colpevole o che sia innocente. Una giovane moglie… una bambina piccola che un giorno ritroverà le tracce di questa brutta storia. E in ogni caso, per torto proprio o di altri, c’è una persona che è stata infangata, distrutta, e questo fa tristezza».

Parole di vicinanza al collega, quelle di Moccia, che ha però immediatamente preso le distanze da quello che a giudicare dalle denunce di tante aspiranti attrici sembrerebbe essere ‘prassi’, nei casting firmati Brizzi, spesso addirittura ‘casalinghi’.

«Bah, ognuno fa a modo suo. Io preferisco lavorare con la produzione, con la mia addetta ai casting che mi fissa gli appuntamenti. Spesso poi non si ha nemmeno necessità di incontrare dal vivo gli interpreti, specie chi ha poche scene, basta un book fotografico o un breve video. Al massimo, per conoscere Vanessa Incontrada che recita in Non c’è campo, il mio film appena uscito, sono andato a Bari e l’ho portata fuori a cena. Un’audizione alle dieci di sera è sospetta».

Mai un provino in casa e lontani da occhi indiscreti, sottolinea Moccia, anche perché ‘questo lavoro è troppo bello per rovinarlo così, la mia vita la tengo separata dal set e lavoro più sereno‘.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto