Keira Knightley può tornare a dormire sonni tranquilli. Lo stalker della diva britannica, tale Mark Revill, è stato infatti condannato a rimanere a tempo indeterminato in una clinica psichiatrica.

«Quest’uomo mi ha causato tanto stress e panico. Ho paura ogni volta che lascio la mia casa. Quando ritorno, controllo con preoccupazione se c’è qualcuno dietro di me. Non so chi potrebbe nascondersi tra le ombre. Mi è capitato di ricevere delle lettere dei fan nella mia cassetta della posta, ma mai così strane e preoccupanti come le sue. Tremo all’idea che lui possa essere dall’altro lato della porta».

Così la Knightley aveva testimoniato in tribunale, con il 50enne prima condannato a rispettare un’ordinanza restrittiva ed ora rinchiuso in una struttura ospedaliera. L’uomo ha inviato decine di lettere minatorie alla Knightley e a suo marito James Righton, firmandosi Mark McCattipuss.

JR e KK non saranno in grado di chiedere aiuto alla polizia‘, aveva minacciato Revill, per poi scrivere agghiaccianti tweet all’attrice. Non contento, lo stalker si era più volte presentato davanti all’abitazione inglese di Keira, da ogi libera di tornare alla propria serenità familiare.

Fonte: DailyMail

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto