Una vera e propria dichiarazione d’amore quella che Antonella Clerici ha dedicato al compagno Vittorio Garrone nell’intervista rilasciata al settimanale Chi (sul numero in edicola da domani, mercoledì 4 ottobre). La Clerici racconta di aver ricevuto un vero e proprio regalo dalla vita, cioè l’amore a 50 anni:

Vittorio e io ci siamo trovati; dopo i 50 anni uno pensa che la vita sia finita e, invece, c’è tempo per tutto, ci viene regalata una sconfinata giovinezza, se la sappiamo cogliere. La mia felicità è fatta di serenità, che è la ricompensa più bella dopo aver sofferto tanto: perché nella serenità riconosci una gioia che non è effimera o esplosiva, fatta di fuochi enormi che svaniscono; è una condizione di vita che provi quando trovi nell’altro tutto quello che ti mancava, quando scopri che è lui il pezzo che dà senso al tuo puzzle ed è come se tutto fosse chiaro all’improvviso.

Una serenità sentimentale, quella attuale, a cui la nota presentatrice di Raiuno è arrivata non senza sofferenze (in particolare la lunga storia d’amore con Eddy Martens):

Ora posso dire che valeva la pena affrontare tutto quello che c’è stato prima di incontrare Vittorio. Ho sofferto, ho amato, sono stata amata, ho una bambina meravigliosa, così come lui ha i suoi figli. Ognuno porta dietro sofferenze ma anche pezzi di vita importanti, che rappresentano la nostra maggiore eredità.

Meno tv, soprattutto nel quotidiano, nel futuro della bionda conduttrice de La prova del cuoco per ritagliarsi maggiori spazi da dedicare alla famiglia, in particolare alla figlia Maelle:

Sto riflettendo su come ridurre gli impegni di lavoro, perché ho avuto una grandissima carriera e non ho più niente da dimostrare: quindi vorrei rallentare e fare più prime serate e meno programmi quotidiani. Così potrei dedicarmi di più a Vittorio e a Maelle che sta crescendo, è molto sveglia e richiede la mia presenza. Nella mia testa c’è l’obiettivo di vivere di più la famiglia e questo comporta un cambiamento.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto