Lele Mora: "Sono tornato a fare l'agente dei vip, più aggressivo di prima!"

Le dichiarazioni dell'agente dei vip a Nemo, il programma di Rai2

Nella prima puntata della seconda stagione di Nemo, il programma di Rai2 condotto da Enrico Lucci e Valentina Petrini, è stato ospite in studio Lele Mora. Ecco le sue dichiarazioni:

Facevo l'agente dei vip e ora sono tornato più aggressivo di prima, per regalare sogni a chi se li merita. Ritorno a seguire artisti che mi hanno voluto bene, forse ne scoprirò di nuovi. Su tanti ho sbagliato: credevo fosse gente che sarebbe potuta crescere, e invece poi si sono persi. Forse anche io mi sono perso. Mi sono creduto Icaro, ho volato ma sono caduto. In carcere. Oggi sono qua, felice e contento di dirlo a tutta Italia. Di me si è parlato tanto, ma per conoscere Lele Mora bisogna incontrarlo e capire chi è veramente.

L'agente dei vip ha proseguito ammettendo che "il mio più grosso errore è stato mettermi in piazza":

Mi sono messo in mostra, ho fatto vedere il lusso. La gente pensava che io fossi miliardario, lo sono stato, ma ora non c'è più una lira. Berlusconi mi ha prestato 3 milioni, 1 e mezzo li ha mangiati Emilio Fede, gli altri li ho usati io per fare delle cosette. Ora riprendo a lavorare per mangiare, perché non c'è più una lira. Ho fatto lo stagista di mio figlio finora.

Mora, prima di spiegare che sono stati i figli a dargli la forza di resistere quando era in carcere, ha risposto così quando Lucci gli ha chiesto se oggi rifarebbe tutto:

Rifarei tutto e forse anche di più.

L'ex Iena ha chiosato così:

La galera non ti ha insegnato niente!.

  • shares
  • Mail