Carlo Cracco: "La sicurezza è l'ingrediente segreto. Mia moglie Rosa mi ha insegnato a ridere di più"

Lo chef è stato intervistato dal settimanale Grazia.

carlo-cracco.png

A partire dal prossimo 3 ottobre, andrà in onda su Sky la quarta edizione di Hell's Kitchen che vedrà nuovamente protagonista lo chef Carlo Cracco.

Restando in tema di cooking show, lo chef veneto ha anche deciso di non partecipare più a Masterchef nel ruolo di giudice. In un'intervista rilasciata al settimanale Grazia, Cracco ha svelato i motivi di questa sua decisione.

Prima, però, Carlo Cracco ha parlato di un episodio che ha segnato la sua vita e che l'ha aiutato a raggiungere il successo nel mondo della cucina e della ristorazione. L'aneddoto è il seguente:

Avevo 16 anni e lo chef un giorno, dopo mesi che lavoravo per lui, mi disse: “Sei bravino, ma non hai polso”. C’ero rimasto male. Ma soprattutto non riuscivo a capire che cosa volesse dire. Negli anni ho imparato e lo ringrazio. La sicurezza, in cucina come altrove, è l’ingrediente segreto.

Carlo Cracco, sposato con Rosa Fanti, con cui sta insieme complessivamente da nove anni, ha dichiarato che sua moglie l'ha aiutato a godersi ancora di più la vita:

Da nove anni, mi insegna tante cose. Con lei sono diventato meno scontroso, ho imparato a rilassarmi, a ridere di più, apprezzo aspetti della vita che non mi interessavano perché ero sempre troppo concentrato sul lavoro. Posso dire di aver imparato a essere felice.

Terminando, quindi, con Masterchef, di seguito trovate i motivi per i quali lo chef 51enne ha deciso di voltare pagina, televisivamente parlando:

Non mi piacciono le ripetizioni, mi annoiano. Dopo tanti anni sentivo di non avere più molto da raccontare. Di Masterchef, mi mancherà lo spirito goliardico, perché lì non dovevo giudicare chef di professione. A Hell’s Kitchen, invece, mi confronto con chi lavora nel settore e sento una maggiore responsabilità nel giudizio che do.

  • shares
  • Mail