Leonardo DiCaprio e John Legend contro Donald Trump in difesa dell'ambiente

Leonardo DiCaprio critica la decisione di Donald Trump di abbandonare il tavolo internazionale per combattere i cambiamenti climatici.

Actor Leonardo DiCaprio attends the National Geographic screening of 'Before the Flood' at United Nations Headquarters on October 20, 2016 in New York City. / AFP / ANGELA WEISS        (Photo credit should read ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

La clamorosa rottura da parte degli Stati Uniti d'America nei confronti dell'accordo di Parigi per combattere i cambiamenti climatici annunciata ieri dal presidente Donald Trump ha ovviamente suscitato non poche polemiche. Anche, neanche a dirlo, in quella Hollywood che ha spesso criticato il tycoon.

In prima linea nell'attaccare Trump il premio Oscar Leonardo DiCaprio, da anni portavoce di quei divi ambientalisti che spendono in prima persona milioni di dollari l'anno per salvare il Pianeta dall'inquinamento. Sui social l'attore ha pesantemente criticato l'attuale inquilino della Casa Bianca.

«Oggi, la vivibilità del nostro pianeta è stata messa a repentaglio dalla scellerata decisione del presidente Trump di fare uscire gli Stati Uniti dagli accordi di Parigi. Il nostro futuro su questo pianeta è a rischio più che mai». «Per gli americani e per tutti coloro che lottano per una forte leadership sulle tematiche ambientali, questo è un durissimo colpo. Da oggi dovremo essere ancora più determinati ad affrontare il problema dei cambiamenti climatici. È di vitale importanza fare sentire la nostra voce. #ParisAgreement. Scendete in piazza e sostenete queste organizzazioni che conducono questa battaglia @IndivisibleTeam @StandUpAmerica @NRDC».

Parole dure, è innegabile, ma mai quanto quelle cinguettate da John Legend, pesantissimo su Twitter nei confronti del Presidente:

«Trump è la nostra vergogna nazionale». «Dobbiamo fermare questa testa di c*zzo. È urgente. Dobbiamo votare nel 2018».

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail