Erin Moran è morta di un'overdose di eroina? No!

L'attrice aveva da tempo problemi con l'abuso di sostanze stupefacenti

AGGIORNAMENTO: la famiglia dell'attrice ha fatto sapere che Erin Moran è stata stroncata da un cancro e non da un'overdose, come precedentemente riportato.

Erin Moran, l'attrice che sul finire degli anni '70 divenne famosa per la parte di Joanie nella sit-com Happy Days, è morta sabato in circostanze ancora da chiarire. Aveva soltanto 56 anni.

Stando alle indiscrezioni circolanti in queste ore, a stroncare la Moran sarebbe stata un'overdose di eroina. L'attrice viveva da tempo in una piccola città dell'Indiana insieme al suo secondo marito, Steven Fleischmann. È qui, a Croydon - nella roulotte in cui viveva - , che il corpo esanime della stella caduta in disgrazia è stato trovato.

Negli ultimi anni, oltre a problemi economici, l'ex "sottiletta" di Happy Days si era confrontata con il crescente abuso di sostanze stupefacenti, un vizietto che l'aveva portata a scontrarsi con il resto della sua famiglia.

#RIP #ERINMORAN 💔💔💔

Un post condiviso da Dave Navarro (@davenavarro) in data:


Nel frattempo, sui social network sono molti gli ex colleghi che hanno ricordato Erin con un messaggio."Oh Erin - ha scritto Henry Winkler, il mitico Fonz di Happy Days - finalmente troverai la pace che hai cercato disperatamente sulla Terra. Riposa in pace".

"Che notizia triste - ha replicato Ron Howard, che nella serie interpretava il fratello della Moran, Richie - Preferirò sempre ricordarti nella nostra serie, come rendevi le scene migliori e ci facevi ridere".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail