Maria Grazia Cucinotta vittima di bullismo: "Mia mamma mi ha protetto"

Maria Grazia Cucinotta contro il bullismo

Produttrice del cortometraggio, Il compleanno di Alice (che affronta il delicato tema del bullismo in età adolescenziale), Maria Grazia Cucinotta, appena uscita dalle cucine di Celebrity Masterchef, ha rivelato, al settimanale Chi, in edicola questa settimana, di essere finita, in passato, tra le mani di bulli:

Sì, mi è successo, ma il bullismo di oggi non è come quello dei miei tempi. Certo, anche allora c’era quello che voleva far vedere di essere più forte di te e trovava la sua vittima nella persona più timida e più riservata. Oggi il bullismo, però, ha assunto forme di violenza molto più radicali, c’è il desiderio di mortificare profondamente attraverso il web con video che diventano virali, è inaccettabile. Che poi il bullo, che è vittima a sua volta di violenza, magari fra le mura di casa, cresce e in altre forme te lo ritrovi al lavoro. E allora te lo ritrovi per sempre.

L'esperienza personale ha aiutato l'attrice ad affrontare il problema con l'ausilio di un'attenta mamma:

No, io allora ne ho parlato, ho avuto il coraggio di parlare e mia madre ha fatto il mestiere del genitore: mi ha protetto. Io lo faccio, soprattutto, perché credo che i bambini siano il futuro e come tali vadano tutelati, ho figli di amici che sono stati massacrati, i ragazzi a scuola dovrebbero sentirsi al sicuro e, invece, ci sono situazioni dove sono terrorizzati. Ora non è che io cambi il mondo, ma se nessuno fa niente non succede niente.
  • shares
  • Mail