Maria Grazia Cucinotta: "Se entra un ladro dentro casa mia sparo. Rom? Andrebbero raggruppati dove non facciano del male"

Maria Grazia Cucinotta, dichiarazioni shock a La Zanzara.

cucinotta.png

Continua un filone che sta imperversando come fosse una vera e propria saga tra tv e giornali: i furti ai danni dei vip e la discussione sulla legittima difesa. Dopo Facchinetti, De Blanck, Del Santo, Zanicchi, Spagna, Izzo, Quattrini, Vitagliano che hanno raccontato in televisione dei furti subiti e delle loro case svaligiate (con i primi due che si sono detti favorevoli all'uso delle armi per difendere la propria casa e la propria famiglia e la Del Santo che invece vorrebbe la decapitazione dei ladri d'appartamento), stavolta a confrontarsi sull'argomento è stata Maria Grazia Cucinotta. L'attrice siciliana è intervenuta ai microfoni della trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio24 (QUI l'audio dell'intervista) e ha ammesso che sarebbe pronta a difendersi:

Se entra un ladro dentro casa mia sparo. Certo. Scusate, magari entra armato. E perché io non dovrei sparare. Anche se sono contro la violenza e non ho mai avuto un’arma in vita mia. Io li capisco quelli che sparano – dice la Cucinotta – perché uno deve entrare in casa mia? Se uno si trova dentro casa, ha dei figli e sente qualcuno entrare dentro e può mettere le mani addosso a tuo figlio, a tua figlia e a tua moglie…ma perché? E’ giusto reagire per proteggere le proprie cose, non dico che bisogna diventare come gli americani dove tutti hanno una pistola ma la legge deve tutelare chi si difende. Se uno mi spara va bene così, invece se sparo dentro casa mia non posso essere punito per questo. Quelli che si difendono sono tutelati poco. Prima di tutto vengono attaccati, e magari poi verrà provata la loro totale innocenza.

La Cucinotta, una delle ultime eliminate del cooking show Celebry Masterchef, "ne ha" anche per i Rom:

Vanno raggruppati in luoghi dove non possono fare del male a nessuno. C’è tanto spazio, ci sono dei posti deserti dove non arriva neppure l’acqua. Avrebbero tanto da fare, posti dove possono vivere nel loro modo senza dar fastidio a nessuno. Se le persone vogliono vivere a modo loro lo possono fare, sono liberi ma senza fare del male a nessuno. Quelli che non hanno voglia di lavorare e portano dei disagi.

Non è la prima volta che delle dichiarazioni dell'attrice nei confronti dei Rom scatenano delle polemiche. Era già successo nel 2015..

Quando Cruciani le ha chiesto se abbia mai pensato di diventare vegana, l'attrice non ha dubbi: "Non ci penso nemmeno lontanamente, sono cresciuta con gli arancini. Poi ognuno è libero di fare le scelte che vuole", così come non ha dubbi sul fatto che non abbia mai provato attrazione per una donna:

Mi sono sempre battuta contro l’omofobia, ma no, sono felicemente accompagnata da tanti anni con un uomo. Però mai dire mai. Mio marito potrebbe essere interessato? Può essere, ma io sono sicula non ve lo scordate. E poi non è detto che uno si annoi dopo 23 anni di matrimonio. E io mio marito non l’ho mai tradito.

  • shares
  • Mail