Luca Argentero: "Grande Fratello? Divertito un casino"

Luca Argentero non rinnega il passato da concorrente del Grande Fratello

Protagonista della copertina di Corriere della Sera - Style, Luca Argentero ha ricordato, con enorme piacere, le proprie origini televisive all'interno della casa del Grande Fratello che, nonostante la consacrazione tra il pubblico, non ha mai rinnegato:

Oggi lo fanno fare ai Vip, persone che conoscono il mezzo. Io ero un pischello di 25 anni, fino al giorno prima facevo il barman. Mi sono divertito un casino, lì dentro. Esperienza assurda: facevo cose bizzarre tipo costruirmi una scacchiera con la pasta di sale, o cucirmi un pallone. Pensi stare per tre mesi senza penna, telefono, libri: una deprivazione totale di stimoli esterni. Ti va in pappa il cervello. Per me è diventato uno stimolo a fare.

La sua vita è profondamente cambiata una volta uscito dallo show di Canale 5:

A far serate in discoteca tra cinque mila persone. Ho sfruttato le occasioni, anche con un certo cinismo: non volevo diventare l’attore, ma fare quanti più soldi possibile. Se prima pigliavo 50 euro a serata da barman in discoteca, con le serate da ex GF ne facevo venti volte tanto.

Il successo come attore è arrivato grazie a Saturno Contro di Ferzan Ozpetek in cui è riuscito a dimostrare il proprio valore come artista e non essere più considerato unicamente come un ex concorrente di reality. Argentero, ad oggi, conduce una vita normalissima equamente divisa tra set e tempo libero:

Sport, natura, amici, idee imprenditoriali, la onlus del caffè sospeso (1caffè.org). E poi, il mio posto in campagna: caminetto, poltrona... Sono cresciuto in piazzetta, senza telefonino. E la parola «amico» applicata a Facebook mi pare un abuso.
  • shares
  • Mail