Mariano di Vaio: "Rispetto ad un lavoro tradizionale, guadagno tantissimo"

Mariano di Vaio ospite di Verissimo (video).

Tutti conosciamo i suoi look, i numeri social ed i traguardi professionali. Pochi, però, conoscono il passato del fashion blogger ed imprenditore Mariano di Vaio. "Da piccolo mi volevo divertire tantissimo, son tanto un gran monello. Da adolescente, poi, ho reso la vita difficile ai miei genitori, ne ho fatte di tutti i colori [...] Ero un ragazzo timido ed introverso. Ho dei bellissimi ricordi, mi porto avanti tutt'ora delle bellissime amicizie. A quindici-sedici anni andavo a fare i graffiti di notte. Il mio nome era Neos. Era un modo per esprimere me stesso", ha raccontato sabato 28 gennaio nello studio di Verissimo.

Quindi Mariano ha lasciato i suoi genitori e la sua Umbria per rincorrere i propri sogni: "Sono scappato di casa a diciottanni perché, appena finite le superiori, volevo prendermi un anno sabbatico. Ero una frana a scuola ed i miei genitori mi hanno detto 'arrangiati'. Così sono partito per andare a Londra, volevo studiare inglese e recitazione. Ho vissuto in un ostello con tre dollari al giorno, non è stato un periodo facile.

Così è diventato uno dei blogger più famosi al mondo, con numeri impressionanti: "Rispetto ad un lavoro tradizionale, che può essere quello di cameriere o commesso, si guadagna tantissimo. Sono cifre che non avrei mai pensato di guadagnare nella mia vita. Ma c'è un grande lavoro dietro. Io ho semplicemente capito quale fosse il mio core business, ovvero la moda".

mariano-di-vaio.png

  • shares
  • Mail