Charlotte McKinney, vittima di bullismo per via del suo gigantesco seno

La confessione della showgirl americana

CABO SAN LUCAS, MEXICO - JUNE 04:  Charlotte McKinney attends the ME Cabo resort grand re-opening party with Blue Marlin Ibiza on June 4, 2016 in Cabo San Lucas, Mexico.  (Photo by Victor Chavez/Getty Images for ME Cabo )

Charlotte McKinney ha rivelato di essere stata vittima di bullismo durante la sua adolescenza. Il motivo? Il gigantesco davanzale di cui Madre Natura l'ha dotata. Intervistata dalla rivista Ocean Drive, la top model americana ha parlato del difficile rapporto con il suo corpo, oggi ammirato e desiderato da milioni di maschietti.

Non avevo amiche. Avevo molti amici maschi. Mi chiamavano putt#nella. Ero giovanissima quando cominciarono a crescermi questi enormi seni. Non sapevo cosa farci e come vestirli.

Evidentemente, l'esuberanza fisica della futura modella non veniva gradita da alcune sue coetanee, che non perdevano occasione per maltrattarla in pubblico.

Le ragazze mi gridavano contro e mi chiamavano puttan@. Andavo alle feste e mi tiravano la birra in testa. Era bullismo. È stato tremendo ed è per questo motivo che uso la piattaforma che mi è concessa per promuovere la lotta al bullismo.

La McKinney, che ha 23 anni, ha spiegato di voler utilizzare queste brutte esperienze per combattere il fenomeno del bullismo, a sua detta molto peggiorato negli ultimi anni per via dei social media.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail