Jennifer Lawrence, condannato a nove mesi di carcere l'hacker che rubò le sue foto intime

Il reato risale al 2013, quando l'intruso riuscì a guadagnare l'accesso di decine di account di posta elettronica di personaggi famosi

WESTWOOD, CA - DECEMBER 14:  Actress Jennifer Lawrence attends the premiere of Columbia Pictures' 'Passengers' at Regency Village Theatre on December 14, 2016 in Westwood, California.  (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images)

Nove mesi. Tanti ne dovrà trascorrere in prigione Edward Majerczyk, un uomo americano di 29 anni, per aver ottenuto illecitamente decine di foto private di personaggi celebri come Jennifer Lawrence, Kate Upton e Kaley Cuoco.

L'hacker dovrà anche sborsare 5700 dollari ad una delle vittime, la cui identità non è stata rivelata, per coprire le spese di analisi sostenuta dalla stessa in seguito al fatto.

Il reato risale agli ultimi mesi del 2013, quando Majerczyk riuscì a guadagnare l'accesso ad oltre 300 account VIP, impossessandosi così di numerose immagini esplicite, successivamente distribuite in Rete sul finire del 2014.

Per il suo crimine, l'imputato ha rischiato fino a 5 anni di carcere, ma pubblico ministero e diesa hanno trovato un accordo che ha limitato a nove i mesi di detenzione che l'uomo dovrà scontare dietro le sbarre. Nonostante l'accusa di hackeraggio, Majerczyk non ha ceduto dietro compenso nessuna delle immagini incriminate.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail