Isola dei Famosi 2017, Eva Grimaldi: "Ritorno alle origini. Le Marchi? Le avrei fatte venire"

Eva Grimaldi all'Isola dei Famosi 2017 per riscoprire se stessa

A Vanity Fair.it, Eva Grimaldi, per la prima volta, ha spiegato i motivi che l'hanno spinta ad accettare, dopo Pechino Express, l'avventura dell'Isola dei Famosi in partenza il prossimo 30 gennaio su Canale 5:

Voglio liberare Milva (Perinoni, il vero nome di Eva, ndr), imprigionata ancora oggi negli anni Ottanta. L'unico modo per mettermi in contatto con lei è essere me stessa all'Isola. Un vero e proprio ritorno alle origini. Alla Milva povera, sola e senza risorse. Proprio come quando ero bambina. Abitavo in una casa in mezzo alle frasche a Nogarole Rocca perché gli affitti a Verona erano cari e quel posto isolato era tutto per me. Ero sola, parlavo con le coccinelle, con le erbette che crescevano nel campo e con le montagnette che vedevo da lontano. Per questo spero che l'Isola mi aiuti a ritrovare la vera Milva.

Da donna alfa, cougar a tutti gli effetti, l'attrice ha espresso, con fermezza, la propria opinione sull'esclusione di Wanna Marchi e Stefania Nobile, dal reality condotto da Alessia Marcuzzi:

Devo essere sincera: io le avrei fatte venire. Hanno pagato per le loro colpe e penso a tutti quei criminali e stupratori che continuano a essere a piede libero. Avrebbero avuto molto da raccontare, soprattutto aiutandoci a capire il mondo del carcere, lontano anni luce dal nostro. Hanno sbagliato, ma la vita va avanti.

Sicuramente, il pubblico italiano scoprirà un'inedita Eva durante i giorni di permanenza sulle spiagge honduregne:

Non vado all'Isola per raccontare quanti uomini mi sia fatta. Se me lo chiedessero, evidentemente non capiscono nulla di me. A Pechino eravamo impegnati, non avevamo il tempo di chiederci come stessimo. Sull'Isola il tempo si ferma, ti metti seduta e tocchi le tue corde più profonde. Se poi uscisse fuori che ero balbuzziente e che andavo a scuola con le scarpe di cartone penso che non mi farebbe restare male, anzi. Mi piace dare forza agli altri e magari qualcuno da casa potrà pensare "se ce l'ha fatta lei, posso farcela anch'io.
  • shares
  • Mail