Isola dei Famosi 2017, Giulio Base: "Voglio rilanciarmi come attore. Nel cast, ci sono signori artisti, altro che fenomeni da baraccone"

L'attore e regista torinese è stato intervistato dal sito di Panorama.

giulio-base.jpg

Giulio Base è tra i volti più noti presenti nel cast della dodicesima edizione de L'Isola dei Famosi, il reality show che tornerà prossimamente in onda su Canale 5, in prima serata, sempre condotto da Alessia Marcuzzi.

L'attore e regista torinese, intervistato dal sito di Panorama, ha svelato i motivi per i quali ha accettato la proposta di partecipare ad un reality show. Base, con molta sincerità, ha ammesso che la sua carriera da attore non è decollata come avrebbe voluto. Per questo motivo, l'attore 52enne considera l'Isola dei Famosi come un'occasione per rilanciare la propria immagine al grande pubblico. Ecco le dichiarazioni rilasciate a riguardo:

Mi rimetto in gioco come volto. La mia carriera è sempre stata divisa tra quella dell’attore e quella del regista: ho lavorato di più come regista ma il mio grande sogno era quello di recitare, anche se non ho avuto molta fortuna in questo senso. Ero partito con qualche ambizione in più, sono sincero. Se non è scattato qualcosa forse è anche per colpa mia che non ho spinto al massimo l’acceleratore. Mi aspettavo di più ma non ne faccio un dramma e proprio per questo considero l’Isola come una possibilità per rilanciarmi, per rimettermi in gioco come attore.

Molto attivo al cinema e in tv, in attesa di dirigere un film thriller in Canada con un cast internazionale, Giulio Base non ha il timore di confrontarsi con un genere televisivo molto pop come i reality:

Solo in Italia alla parola intrattenimento viene data un’accezione negativa. Entertainment, per me che guardo molto agli Stati Uniti dove la macchina dello spettacolo è di una grandezza assoluta, ha un significato positivo. Voglio essere pop e non ho paura delle contaminazioni: non sono tra quelli che fanno lo spettacolo pensando di salvare il mondo.

Giulio Base ha dichiarato che la moglie Tiziana Rocca e i figli hanno approvato la sua scelta. L'attore e regista ha anche difeso il cast (recentemente criticato da Andrea Roncato), affermando che vi sono molti artisti noti, di tutto rispetto:

Con Massimo Ceccherini ho lavorato, con Moreno ho giocato una partita del cuore, Raz Degan lo conosco da tempo. Conosco da molti anni Nathalie Caldonazzo, Samantha De Grenet ed Eva Grimaldi: ci sono dei signori artisti, c’è gente che macina questo mestiere da decenni, non è un’infornata di fenomeni da baraccone.

Riguardo la decisione di Mediaset di non far più partire Wanna Marchi e Stefania Nobile, Giulio Base, infine, ha dichiarato di essere d'accordo:

Conosco poco la storia giudiziaria e i loro trascorsi, ma mi pare che la levata di scudi sia stata tale che forse c’era da chiedersi come mai potessero partecipare. Credo che Mediaset abbia fatto la scelta giusta.

  • shares
  • Mail