Kim Kardashian, on line la deposizione sulla rapina con sequestro di ottobre

Kim Kardashian, pubblicata la deposizione rilasciata alla polizia dopo la maxi-rapina di ottobre.

kim-kardashian.png

Sono ormai passati 100 giorni da quella spaventosa rapina a mano armata con tanto di sequestro che vide Kim Kardashian indiscussa protagonista, a Parigi. Uno shock talmente clamoroso da portare la regina di Instagram e Facebook a sparire dai social per 3 mesi, anche perché impegnata con il difficile recupero psicologico del marito Kanye West, a sua volta ricoverato per stress.

Ebbene il quotidiano transalpino Le Journal du Dimanche ha pubblicato la deposizione rilasciata alla polizia dalla stessa Kardashian, quel lontano 3 ottobre, quando una banda di ladri mascherati da poliziotti la imbavagliò e legò, prima di rubarle oggetti e contanti per un valore di quasi 10 milioni di euro. Ma lei, Kim, come descrisse quelle tragiche ore?

«Ricordo di aver sentito un rumore alla porta, come se fossero dei passi. Ho urlato chiedendo chi fosse, ma non ho ricevuto risposta. Ho chiamato la mia guardia del corpo alle 2.56 della notte. Poi, dalle porte scorrevoli, ho visto arrivare due uomini con il responsabile della reception. Uno tutto coperto. Anche l’altro aveva un cappuccio, uno aveva una maschera da sci, un cappello e una giacca con il distintivo della polizia. Quello con la maschera da sci è lo stesso che è rimasto con me durante la rapina».

Legata, imbavagliata e trascinata nella vasca da bagno, la Kardashian ha poi dovuto aspettare terrorizzata la fine della rapina, ad oggi ancora non del tutto chiarita. La scorsa settimana la polizia francese ha arrestato ben 16 persone, tra le quali spicca l'autista che portò Kim in giro per Parigi nei giorni precedenti al furto. Le accuse per i 16 fermati sono di "rapina a mano armata in banda organizzata, sequestro e associazione a delinquere".

Fonte: Mtv.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail