Robin Thicke indagato per presunti abusi sui minori

Guerra senza esclusione di colpi tra Robin Thicke e l'ex moglie.

BEVERLY HILLS, CA - JANUARY 25:  Paula Patton (L) and singer Robin Thicke arrive at the 2014 HYUNDAI / GRAMMYs Clive Davis Pre-GRAMMY Gala Activation + Equus Fleet Arrivals at The Beverly Hilton Hotel on January 25, 2014 in Beverly Hills, California.  (Photo by Chelsea Lauren/Getty Images for Hyundai)

Guai in vista per Robin Thicke, indagato dalla contea di Los Angeles con l'accusa di abusi sui minori per aver sculacciato suo figlio. Ad agire legalmente contro il cantante Paula Patton, sua ex moglie che ha deciso di giocarsi la carta della violenza per far sua la custodia del pargolo. A detta del sito TMZ sarebbe stato proprio il bimbo, Julian, a raccontare ai suoi professori delle botte ricevute dal papà. Dalla scuola sarebbe partita la doverosa segnalazione al Los Angeles County Deptartment of Children and Family Services, con immancabile indagine a traino ai danni di Thicke.

Robin, da parte sua, si è difeso parlando di semplici sculacciate ritenute 'idonee' dalla stessa Patton, che ha nel dubbio negato all'ex marito la possibilità di poter vedere il figlio senza supervisori e solo per 3 sere a settimana. Tutto questo con il padre del cantante, Alan, morto recentemente e in passato attaccato dalla stessa Paula, per questo motivo non invitata al funerale.

Una battaglia legale in piena regola e senza esclusione di colpi, con il giudice, parola di Us Weekly, che avrebbe presto archiviato l'indagine ai danni di Robin. Sculacciata era, a quanto pare, e sculacciata è rimasta.

Fonte: AceShoWBiz

  • shares
  • Mail