Che mamma è Cristina Parodi? “Amica, complice, ma con dei paletti ben precisi. Le regole ci devono essere e bisogna che si rispettino. Detto questo sono molto affettuosa e presente”, si è raccontata la giornalista al settimanale Visto. Benedetta, Alessandro e Angelica – i suoi figli – non hanno vissuto bene il suo trasferimento a Roma per lavoro (lì conduce La vita in diretta quattro giorni a settimana): “All’inizio è stato traumatico, soprattutto per la mia piccola (Angelica, 15 anni, ndr), che è in un’età in cui ha ancora bisogno di sentire la mia vicinanza. Gli altri due sono grandi, ormai, vanno all’università e vivono fuori casa. Poi anche lei a lungo andare si è abituata, ma non è stato facile. Oggi grazie alle nuove tecnologie, anche se sono lontani, mi sembra di avere i miei figli lì con me, ed è un grande aiuto contro la nostalgia”.

E se la facessero diventare nonna o suocera? “Sposati magari, ma un nipotino ancora no. Sarebbe troppo presto per loro avere un figlio a 20 anni. E poi non ho così tanta fretta di diventare nonna”, dice. Aggiungendo che Angelica, la più piccola, è ancora lontana da quei pensieri: “E’ quella che mi somiglia di più. Ha molta determinazione, qualunque cosa intraprenda la porta a termine, è una super sportiva. E’ proprio com’ero io alla sua età”.

Su suo marito, Giorgio Gori, racconta: “Non ci sono ricette, solo la fortuna di avere trovato 24 anni fa la persona giusta. Siamo due persone che provano ancora un forte sentimento reciproco. Abbiamo una bella famiglia di cui siamo fieri. Poi è ovvio che non sono sempre rose e fiori. Ci vuole impegno e noi ce l’abbiamo messo”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto