Tom Cruise denuncia Vanity Fair

Tom Cruise dichiara guerra a Vanity Fair. Motivo? Un articolo che avrebbe fatto infuriare l'attore hollywoodiano. Secondo quanto pubblicato dalla celebre rivista, Scientology aveva scelto come 'moglie' di Cruise l'iraniana Nazanin Boniadi, prima che l'attore sposasse Katie Holmes. Letto il pezzo, Cruise e il suo legale, Bert Fields, sarebbero saltati sulla sedia. Per questo il divo ha deciso di passare alle vie legali, con l'avvocato che ha immediatamente bollato la notizia di Vanity come "completamente falsa e infondata".

Anche Scientology, sempre più tirata in ballo nelle vicende private della famiglia Cruise dopo il divorzio dalla Holmes, ha voluto far sentire la propria voce, smentendo il magazine:

"La storia di Vanity Fair è essenzialmente un rimaneggiamento di vecchie bugie dei tipici tabloid da supermercato che citano le stesse false fonti".

Accuse gravissime, per una storia che sicuramente non finirà qui. Ma cosa aveva scritto di così clamoroso Vanity Fair? Nazanin Boniadi, a detta del magazine, era stata scelta da Scientology come futura moglie di Tom Cruise nel lontano 2004, ovvero prima che l'attore iniziasse la storia d'amore con la Holmes. Peccato che la donna sia poi 'fuggita' dalla 'setta', dopo mesi di 'preparazione' e poco prima del fatidico fidanzamento mediatico, con tanto di presunta ed umiliante punizione: ovvero pulire i gabinetti con uno spazzolino da denti.

Stanco di essere (a suo dire) deriso a mezzo stampa, attraverso rumor inventati e un giorno sì e l'altro pure, Cruise è così partito all'attacco. Ma chi avrà ragione tra Vanity e l'attore? Alla verità (possibilmente reale), l'ardua sentenza.

Fonte: Observer

  • shares
  • Mail