Condannato a 18 mesi hacker che diffuse foto private di VIP

Fra le vittime, la top model Kate Upton e Jennifer Lawrence

BEVERLY HILLS, CA - FEBRUARY 28:  Model Kate Upton attends the 2016 Vanity Fair Oscar Party Hosted By Graydon Carter at the Wallis Annenberg Center for the Performing Arts on February 28, 2016 in Beverly Hills, California.  (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

Giustizia è fatta. Ryan Collins, l'hacker accusato di aver sottratto illegalmente centinaia di foto private di dive come Jennifer Lawrence, Kate Upton e Scarlett Johansson, è stato condannato da un tribunale americano a 18 mesi di carcere.

La diffusione delle immagini in questione risale all'estate del 2014: all'epoca, il trafugamento venne ribattezzata The Fappening, in riferimento alle pulsioni primitive che le immagini suscitarono con molta probabilità nel pubblico più arrapato (in inglese, to fap vuol dire "masturbarsi").

Il 36enne americano è stato condannato per la violazione degli account privati, ma non è ancora stato chiarito chi sia il vero responsabile dietro la pubblicazione degli scatti su 4chan, un sito di scambio immagini molto noto nel sottobosco di internet dove le foto rubato fecero la loro prima comparsa.

L'accusa ha spiegato che fra il 2012 e il 2014 Collins è riuscito a guadagnare l'accesso a 50 account iCloud di Apple e 72 account di Gmail. Le vittime, più o meno famose, sarebbero invece ben 600.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail