Justin Timberlake, la foto in cabina elettorale potrebbe metterlo nei guai

La foto incriminata è stata pubblicata dall'attore e cantante su Instagram

Jessica Biel e Justin Timberlake

Un selfie sta mettendo nei guai Justin Timberlake. Poche ore fa il cantante e attore americano ha condiviso su Instagram una foto che lo ritrae in una cabina elettorale, intento ad esprimere il proprio voto (anticipato) nelle elezioni che decideranno il prossimo presidente degli Stati Uniti.

L'immagine, che mostra Timberlake con in mano la carta necessaria per votare elettronicamente, è accompagnata da un invito rivolto ai propri concittadini di rispondere in massa alla chiamata alle urne, magari approfittando della possibilità di farlo in anticipo rispetto alla data ufficiale dell'8 novembre.


In Italia, un autoscatto del genere è severamente proibito e, a quanto si legge su TMZ, neanche negli Stati Uniti hanno preso l'accaduto troppo alla leggera. Una legge dello stato del Tennessee, dove Justin è nato 25 anni or sono, proibisce agli elettori di scattare fotografie nella cabina elettorale. La multa per chi infrange la normativa, approvata appena un anno fa, è una multa di 50 dollari, da comminare con ben 30 giorni di carcere.

Informato dell'accaduto, l'ufficio del procuratore distrettuale della contea in cui ha votato la star ha pubblicamente dichiarato di star indagando sul fatto.

AGGIORNAMENTO: il procuratore distrettuale ha annunciato che Justin Timberlake non sarà perseguito dalla legge per il selfie incriminato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail