Fabrizio Corona: “Sono il simbolo dell’autodistruzione. Belen? Non è più quella di prima. Carlos bambino speciale”

Fabrizio Corona a L’Intervista di Maurizio Costanzo del 13 ottobre 2016

[raw content=”

“]

Maurizio Costanzo, a partire dalle 23:35, ha proposto L’Intervista a Fabrizio Corona realizzata, a luglio, molte settimane prima della carcerazione di qualche giorno fa. Ad apertura del programma, il giornalista ha mostrato le immagini esclusive del secondo arresto.

Ecco gli stralci più interessanti del racconto dell’ex re delle paparazzate:

Le foto di nudo in carcere uscite su giornali

Sono il simbolo dell’autodistruzione. Non ho nemici. Il più grande nemico di me stesso sono io. Son il principe che sposa delle cause. Ho mostrato le condizioni, in cui vivono migliaia di detenuti, che ho ritenuto ingiuste perché non rispettono i codici. Non era una foto di vanità, ma volevo andare contro il sistema per un principio mio giusto espresso in maniera sbagliata. Mi sono preso le mie responsabilità.

Il dolore in galera

Ho perso i denti. Ho una placca che copre tutti i denti persi. E’ una storia di cui preferisco non parlare. Mi fa ricordare un’esperienza drammatica. Mi dà un punto di riferimento, ricordo quello che ho passato. Sono sistemi ed equilibri precari. Se torno in galera, non posso permettermi di parlare.

L’ex re delle paparazzate non ha mai pensato di togliersi la vita e confessato candidamente di non aver mai pianto.

Oggi chiedo solo ciò che è giusto. Sto cercando di rispettare i codici. Non ho mai vissuto la vita guadagnando soldi violando la legge. Sono sempre stato un lavoratore.

Il padre Vittorio

(Non è mai andato a trovare la tomba del padre, ndb) Sono troppo grandi i sensi di colpa. Sono ancora molto sbagliato. Quando riuscirò ad andare a trovare mio padre, sarò diventato un uomo perbene.

La mamma Gabriella

Fondamentalmente scappo dai miei vizi. Mi rendo conto di aver ripreso una vita sbagliata, ma credo di poter tornare sulla giusta strada.

La storia con Belen

E’ stata una storia bellissima. Adesso non è più la Belen di prima. Siamo stati contaminati, non ragioniamo più con l’anima ma rappresentiamo il nostro personaggio.

Carlos il piccolo eroe

Lo vedo regolarmente. Oggi, lui è un bambino speciale. Ha 14 anni, come se ne avesse 30. Conosce a memoria le mie disavventure. Quando sono tornato, mi ha abbracciato e detto: “Papà ora ci penso io a te”. Se non lo chiama per un giorno, preso dalla mia vita frenetica, mi rimprovera.

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Fabrizio Corona

Tutto su Fabrizio Corona →