Maccio Capatonda: "Per la prima volta, sono innamorato. Un figlio? Non riesco a capire se lo voglio oppure no"

L'attore comico è stato intervistato da Vanity Fair.

maccio-capatonda-vanity-fair.jpg

Dopo il successo del film Italiano Medio, tratto da uno dei suoi più famosi fake trailer, Maccio Capatonda sta per tornare con una sit-com che avrà come protagonista uno dei suoi personaggi più conosciuti, Mariottide, il cantante più sfigato di tutti i tempi che abbiamo già visto a Mai dire martedì, uno dei tanti programmi della Gialappa's Band, e successivamente a Flop Tv.

Maccio Capatonda, vero nome Marcello Macchia, 38 anni, è stato intervistato da Vanity Fair. Oltre a parlare del suo nuovo progetto professionale, che sarà disponibile sulla piattaforma Infinity, l'attore ha parlato a fondo della sua vita privata, dichiarando di essere fidanzato da circa dieci mesi:

Ho una storia da dieci mesi. E per la prima volta, sono innamorato. Ho avuto altre relazioni ma stavolta è diverso. Forse per l'età, ho raggiunto una grande pace interiore, mi sento più rilassato, tranquillo. E questo appagamento emotivo mi dà la forza di affrontare tutto in maniera più saggia.

Maccio Capatonda è fidanzato con una donna che vive a Berlino. Per ora, la distanza sembra essere l'unico serio ostacolo:

Lei vive a Berlino, una notte ha sognato che eravamo fidanzati e me lo ha scritto su Facebook, invitandomi ad andare a trovarla. Alla fine è venuta lei, dopo un po' ho capito che ci stavo bene. Diciamo che, da abitudinario, mi piacerebbe condividere con lei una situazione domestica familiare. L'unico problema è la distanza: lei non vuole rinunciare a Berlino e lo capisco. Ma propria adesso che ho trovato la tranquillità in amore devo superare questo ostacolo.

Per quanto riguarda, invece, un'eventuale paternità, l'attore comico abruzzese ha ancora le idee molto confuse a riguardo:

Io penso di essere ormai troppo vecchio per avere un figlio. Anzi, non riesco proprio a capire se lo voglio o no. Da un lato penso che al mondo siamo troppi, ma perché devo essere io l'unico a fare il sacrificio di non averne? La verità è che quasi mi spaventa l'idea di avere qualcuno più importante di me nella mia vita, perché tengo molto a me stesso. Alcuni fanno i figli per egoismo, per me è il contrario. Non è giusto fare un figlio perché si vuole un figlio: bisogna costruire qualcosa con la persona giusta. Oggi c'è un fottio di gente che fa un figlio e poi si lascia.

Parlando della propria infanzia e della propria educazione, infine, Maccio Capatonda ha svelato di aver finora condotto una vita all'insegna dell'assoluta morigeratezza:

Ho avuto un'infanzia tranquilla, i miei genitori mi hanno sempre lasciato libero di fare tutto. Mi sono educato da solo e responsabilizzato. In vita mia, non ho mai fatto cazzate.

  • shares
  • Mail