Federica Pellegrini: "Sono stata molto sola nei momenti peggiori"

La nuotatrice non ha mai amato gli uomini biondi. E sogna l'abito da sposa ma...

federica pellegrini

Federica Pellegrini è una donna diffidente, tanto nelle interviste quanto nella vita. Ecco il ritratto malinconico che ne è venuto fuori, per l'ennesima volta, dalla sua ospitata a Matrix:

"Io sono sempre stata circondata da poche persone fidate, sono una persona con le proprie credenze e che vuole di fianco a sé solo le persone alle quali vuole più bene, soprattutto negli attimi più importanti prima di una gara. Quindi sono stata da sola nei momenti più belli, ma anche molto più sola nei momenti peggiori".

A proposito del suo ventilato e poi disatteso addio al nuoto ha precisato:

"Penso che si debba smettere quando sei pronto ad entrare in una nuova vita, per un atleta fare una vita senza allenamenti è molto difficile da pensare. Secondo me è giunta l'ora di dire basta quando vuoi fare altro. Io ho preso la decisione di andare avanti, quando una vocina a tre settimane dal primo annuncio mi ha detto di ripensarci. L'ideale è lasciare col cuore in pace quando non hai dispiaceri".

Sulla sua storia d'amore col collega Filippo Magnini, come sempre, non si è sbilanciata, soprattutto in merito al loro atteso matrimonio:

"Le donne innamorate, non solo nella vita sportiva, sono più forti. Comunque le farfalle nella pancia ti portano ad avere una marcia in più. A me è successo. Sul sesso prima della gara? Si dice che per le donne funzioni in una maniera, per gli uomini in un'altra. Nel mio caso non si può sapere… L'abito da sposa? E' sempre stato un sogno da quando sono piccola, spero che prima o poi arrivi".

Dovendo fare una classifica di grandi sex symbol, come Gabriel Garko, Valentino Rossi, Lapo Elkann e Leonardo Di Caprio, la Pellegrini li ha bocciati tutti.

"I biondi non mi piacciono. Per Valentino Rossi sarei troppo voluminosa, non mi fidanzerei con una persona più piccolina rispetto a me".

Infine la campionessa di nuoto ha ribadito la sua fobia del mare aperto:

"Mi è capitato di essere spinta per scherzo da una barca al largo, sono andata proprio in panico. Ho pianto finché non ho fatto buttare in acqua tutti quelli della barca a venirmi a prendere. E' una fobia di molti nuotatori, noi siamo abituati a nuotare coi limiti di una piscina".

Ipsa dixit.

  • shares
  • Mail