Bill Cosby a processo: l'attore chiede la prescrizione del reato

Bill Cosby all'attacco. Il divo vuole la cancellazione del processo.

Comedian Bill Cosby arrives at the Montgomery County Courthouse for a pretrial conference related to aggravated indecent assault charges on September 6, 2016, in Norristown, Pennsylvania. Cosby is expected to face trial on charges stemming from an encounter with Andrea Constand in 2004. / AFP / DOMINICK REUTER        (Photo credit should read DOMINICK REUTER/AFP/Getty Images)

Ufficialmente indagato per aver stuprato nel 2004 Andrea Constand, sua ex impiegata, dopo averla drogata con dei sedativi, Bill Cosby, 79enne storico volto dei Robinson, ha chiesto la prescrizione dei reati di cui è accusato. 12 anni fa il divo venne ascoltato ma il caso finì in un vicolo cieco, fino al clamore suscitato lo scorso anno dalle decine di donne che hanno puntato il dito contro l'attore, finalmente indagato. Merito di una deposizione giurata dello stesso Cosby in cui Bill ammise di aver somministrato pesanti farmaci a più donne, per poi farci sesso, a lungo taciuta e 12 mesi fa venuta a galla.

«A causa del ritardo inammissibile della giustizia nell’emettere una sentenza, riteniamo che non esistano più le condizioni per andare a processo».

Questo lo scarno comunicato diffuso dai legali di Cosby, teoricamente a processo entro il 5 giugno del 2017, data limite stabilita dal giudice Steven O’Neill 9 mesi dopo l'arresto e la condanna di Bill, avvenuta a fine 2015. I difensori del divo hanno quindi cambiato tattica, per provare a sgonfiare il processo, appellandosi a quella Costituzione che garantisce ai cittadini americani il diritto ad un processo 'senza inutili ritardi'. Nel caso dell'attore, come detto, si parla di un presunto reato commesso nel lontano 2004. Tempistiche 'normali' per la lenta giustizia italiana ma considerate inaccettabili per quella statunitense.

Fonte: HollywoodReporter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail