Fiorello: "GF Vip? Non parteciperei nemmeno sotto tortura"

La dichiarazione dello showman.

fiorello.png

Il Grande Fratello Vip continua a far discutere e il caso tv della settimana, ossia la squalifica del pugile Clemente Russo per alcune frasi, è arrivato persino nella conferenza stampa di presentazione dell'Edicola Fiore che da lunedì ritorna in onda su TV8.

Ai giornalisti presenti all'incontro - come riportato dall'AdnKronos - Fiorello ha raccontato innanzitutto quella che è la sua giornata:

Mi sveglio prima delle 4 del mattino e mi muovo in punta in piedi per casa, guidato dalla luce del cellulare per non svegliare mia moglie Susanna. Arrivo al bar alle 4.45 per leggere i giornali. Alle 6.30 arrivano tutti gli altri. Alle 7 accogliamo l'ospite. Alle 7.30 siamo in diretta. Poi registriamo altri 10 minuti di intervista con l'ospite del giorno che montiamo per la replica della sera. Fino a pranzo lavoriamo al montaggio e alla puntata del giorno dopo. Mangiamo e dopo pranzo mi faccio una 'pennica'. Poi dalle 18 cominciamo a sentirci con gli autori per commentare le notizie di cui parleremo il giorno dopo. E alle 21 vado a dormire.

Ad un certo punto, però, come anticipato, gli è stato chiesto un commento al caso di Clemente Russo eliminato dal GF Vip e lo showman siciliano ha precisato che non parteciperebbe mai a un reality del genere:

Quel programma nasce nella speranza che succedano incidenti politicamente scorretti. E' chiaro che poi uno condanna le affermazioni sessiste o omofobe e se ne discute, ma chiudere in una casa della gente con le telecamere accese serve proprio a questo. Pure io dopo qualche giorno comincerei ad insultare chiunque. E infatti non parteciperei a quel programma nemmeno sotto tortura.

  • shares
  • Mail