Giulia Salemi replica alle critiche per l'abito hot a Venezia: "Non ho fatto un film porn0, mi hanno massacrato"

Giulia Salemi e le critiche per l'abito hot.

Nei giorni scorsi alla Mostra del Cinema di Venezia hanno letteralmente fatto scalpore i look di Giulia Salemi e Dayane Mello. I loro abiti dagli spacchi inguinali vertiginosi hanno catalizzato l'attenzione e tra web e giornali non si è parlato d'altro. Il particolare abito hot scelto dalle due non poteva passare inosservato e tra tanti complimenti e apprezzamenti, sono arrivate anche tantissime critiche.

Dopo aver affidato una prima replica a uno stato sulla propria pagina Facebook, la bella Giulia Salemi è stata intervistata da Alberto Dandolo e Fabio De Vivo nel programma radiofonico Casa m2o e ha parlato del polverone che si è sollevato dopo la sua passerella sul red carpet di The Young Pope. Come si legge su Dagospia, l'ex concorrente di Pechino Express ha innanzitutto provato a sdrammatizzare: "Innanzitutto la 'cosina' non era di fuori ma era coperta abilmente da una mutandina creata apposta in mezzo al vestino. Facciamoci tutti una risata".

Poi sulle polemiche:

Al mare vado molto più pudica e vedo gente con slippini inesistenti e topless. Mi piacciono queste cose provocatorie, la prendo sul ridere ma sta succedendo una tragedia. Ricordiamoci che non ho ucciso nessuno e ho visto molto peggio in passato. Non c’è un manuale in cui c’è scritto che non si può indossare una scollatura che superi i tre centimetri o uno spacco inguinale e così via.

Una delle principali "accuse" è stata anche quella di aver indossato un vestito con uno spacco eccessivo, ma al tempo stesso messo in evidenza il segno dell'abbronzatura. L'ex finalista a Miss Italia ha così replicato:

Dietro c’è sempre una storia, io come tutti prendo il sole in costume e non nuda. Sono tornata da pochi giorni dalle vacanze e non avevo mai provato prima il vestito, ho messo il fondotinta proprio lì ma mancavano pochi minuti e mi davano fretta.

Accusata anche di aver tentato a tutti i costi di farsi notare, la Salemi ha chiosato precisando di non aver fatto nulla di male e aggiungendo che presto la gente potrà valutare in tv quanto vale:

Non ho fatto un film porno, se lo fanno gli altri va sempre bene, se lo fa una povera crista che sta cercando di costruirsi una carriera mi devono massacrare e uccidere. Presto in tv dimostrerò quello che so fare.

Foto | Twitter

  • shares
  • Mail