Usain Bolt, parla l'amante Jady Duarte: "E' durato 40 minuti, si è fermato e ha ricominciato. Le sue misure sono normali"

L'amante del velocista giamaicano è stata intervistata dal Daily Mail.

usain-bolt-jady-duarte.jpg

Il velocista giamaicano Usain Bolt non ha deluso nemmeno alle Olimpiadi di Rio 2016, al termine delle quali si è portato a casa altre tre medaglie d'oro da aggiungere al proprio palmares.

L'atleta 30enne, però, sta facendo parlare di sé soprattutto per la scappatella avuta con Jady Duarte, una ragazza brasiliana di 20 anni, vedova del narcotrafficante Douglas Donato Pereira. Per la cronaca, Bolt è fidanzato con Kasi Bennett.

Il tradimento è diventato pubblico a causa di alcuni selfie realizzati da Jady Duarte ai quali Bolt, che sarà pure l'uomo più veloce del mondo ma in quanto a scaltrezza lascia parecchio a desiderare, non si è sottratto.

Jady Duarte, dopo una serie di prime dichiarazioni quasi a caldo, ha rilasciato un'intervista completa al Daily Mail al quale ha raccontato senza alcun problemi i dettagli di questa notte di passione vissuta con Usain Bolt.

Con le prime dichiarazioni, la Duarte ha raccontato il modo con il quale Bolt l'ha approcciata:

Sono stata con lui per la sua notorietà. Era venuto davanti a me e alzato la maglietta, mostrando i suoi addominali. Non avevo mai visto nulla del genere. Ero così attratta dagli addominali che non mi ero accorta si trattasse di Bolt. Alla fine della serata, ha detto al suo bodyguard di venire a cercarmi per andare via con lui. Appena saliti sul taxi, mi ha dato un bacio incredibile e abbiamo continuato a baciarci fino al villaggio olimpico, dove nessuno mi ha chiesto un pass o un documento d’identità per entrare.

La focosa notte di sesso, quindi, si è consumata all'interno del villaggio olimpico. Con queste dichiarazioni, scopriamo che Bolt è un fan di Rihanna e soprattutto è un ragazzo normale per quanto concerne l'attrezzatura di piacere:

Mi sembrava strano che non mi portasse in un hotel costoso, ma va bene così, ci siamo baciati tutto il tempo fino all’arrivo. La stanza era ordinata ma aveva due letti singoli e così piccoli che i suoi piedi fuoriuscivano. Mi ha chiesto di fare sesso usando il traduttore di Google, poi ha messo su Work di Rihanna e ci siamo divorati. Ha un corpo da campione. E’ un tipo passionale, ma le sue misure intime non coincidono alla sua stazza, sono quelle di un ragazzo normale.

In compenso, Bolt ha garantito alla Duarte una lunga notte di passione grazie all'eccezionale durata:

Mi aspettavo fosse veloce, invece è stato il sesso più lento della mia vita. E’ durato 40 minuti poi si è fermato un paio di minuti e ha ricominciato. Ho capito che conquista le donne con la stessa leggerezza con cui vince le medaglie.

Evviva la discrezione...

  • shares
  • Mail