Federica Pellegrini: "Momento troppo delicato per pensare al matrimonio. Dicono che sono antipatica? Io nuoto, non faccio la comica"

La nuotatrice è stata intervistata da Il Corriere della Sera.

federica-pellegrini-rio-2016.jpg

Federica Pellegrini è reduce dalla sua quarta Olimpiade consecutiva, i giochi olimpici di Rio 2016 che, purtroppo, le hanno riservato una cocente delusione: la nuotatrice veneta, infatti, si è piazzata al quarto posto nei 200 metri stile libero, sfiorando soltanto quella che per lei sarebbe stata la terza medaglia olimpica dopo l'oro di Pechino 2008 e l'argento di Atene 2004.

La Pellegrini, però, è stata scelta come portabandiera della spedizione azzurra a Rio de Janeiro e questo, sicuramente, è l'unico ricordo positivo che le rimarrà di questa sua esperienza in Brasile.

Intervistata da Il Corriere della Sera, la nuotatrice di Mirano ha raccontato le emozioni che ha provato proprio durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi, senza dimenticare, però, i tasti dolenti:

Il momento più bello? La cerimonia di apertura delle Olimpiadi, l'emozione di essere stata la portabandiera e di aver rappresentato il mio paese. I 200 metri? Cos'altro devo dire... Solo al tocco mi sono accorta della posizione in cui ero rispetto alla altre. Non ci potevo credere, era come se vivessi fuori di me, speravo che si potesse ricominciare daccapo. Filippo, se possibile, era più incazzato di me, sapeva quanto mi fossi preparata. Non ho voluto regali di consolazione, non sono il tipo.

In questi giorni, si sta parlando spesso della probabilità che Federica Pellegrini lasci il nuoto a breve. Anche per quanto riguarda il matrimonio con Filippo Magnini, la nuotatrice chiede soltanto tempo per poter svuotare la mente e pensare con tranquillità a questo passo fondamentale della sua vita:

Se lascerò il nuoto? È troppo presto per saperlo, sono tornata neanche da tre giorni...Deve passare almeno un mese, ma non voglio essere fiscale. Se mi servirà più tempo, me lo prenderò. Matrimonio? No, davvero, questo è un momento troppo delicato per pensare ad altro e voglio viverlo appieno, altrimenti non ne vieni fuori.

Federica Pellegrini ha anche risposto a chi la ritiene antipatica:

Quando c'è tanto sostegno, diventano di più quelli che devono dire il contrario, per mettersi in risalto. Io ho poco da replicare: non sono la ragazza della porta accanto con le trecce bionde, non lo sarò mai, non è la mia vita. Io nuoto, non faccio la comica.

La nuotatrice, infine, ha commentato il gesto di Elisa Di Francisca che ha sfoggiato la bandiera dell'Unione Europea dopo aver vinto la sua medaglia d'argento:

Io, onestamente, mi riconosco di più nel tricolore. Lo sport sta diventando sempre più politico e non va bene.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail