Vittorio Sgarbi, la cena a Polignano a Mare con Scamarcio e gli imbucati (VIDEO)

Cena in terra pugliese e conto non saldato: l'ennesima polemica che coinvolge il critico d'arte (e Riccardo Scamarcio)

Vittorio Sgarbi negli scorsi giorni è finito al centro di una antipatica polemica riguardante una cena consumata in Puglia per la quale il conto non sarebbe stato pagato. Ricapitoliamo quanto accaduto.

Il critico d'arte, dopo aver presentato La Costituzione e la Bellezza al Festival del Libro possibile in piazza a Polignano a mare (provincia di Bari), viene condotto all'Osteria di Chichibio per cenare. Secondo quanto riferito dal ristoratore al suo seguito si sarebbero presentate altre persone - circa 15 - che avrebbero preteso di essere servite, nonostante fosse l'una di notte, e nonostante il locale non fosse aperto per loro. Dulcis in fundo: sarebbero andate via senza pagare.

Il caso è stato sollevato per via di una recensione negativa scritta da tale 'Loredana' su Tripadvisor alla quale il proprietario del ristorante ha risposto definendo gli ospiti "scrocconi".

Sgarbi ha pensato bene di chiarire a più riprese quanto successo, spiegando di aver "semplicemente accettato di essere condotto nel solo ristorante aperto, non da me cercato". E di aver preso parte alla cena con un'altra persona, l'altro autore del libro (il costituzionalista Michele Ainis), la moglie, due autisti e Riccardo Scamarcio, tutti ospiti del Festival. Versione confermata in un video postato ieri sui social, nel quale il polemista tuona contro imprecisate "teste di caz*o" e contro il "pezzo di merd*" che "scrive cose contro di me". Sgarbi ribadisce inoltre che "non rispondo degli imbucati". In apertura di post il video integrale.

vittorio-sgarbi.jpg

  • shares
  • Mail