Fabio Rovazzi: "Vado ad Ibiza con Fedez per dormire, sono così stanco"

La filosofia di vita del cantante di Andiamo a comandare: "Le storie di una sera non fanno per me. Se trovo una ragazza voglio vivere con lei. Bevo poco, la droga non mi interessa, non mi faccio nemmeno le canne"

La sua Andiamo a comandare è tormentone assoluto dell'estate 2016, ballatissima nelle discoteche e cliccatissima sul web. Fabio Rovazzi ha rilasciato un'intervista al settimanale Vanity Fair nella quale ha parlato del rapporto con l'amico Fedez e di come la sua vita non sia cambiata nonostante la grande popolarità recentemente acquisita.

Il cantante classe 1994 sta per partire ad Ibiza, dove trascorrerà alcuni giorni di vacanza con Fedez:

Dormirò sempre, sono così stanco. E qualche volta faremo serata (...) Io sono amico di Federico, non di Fedez: insieme cerchiamo di fare una vita normale, cosa per lui quasi impossibile perché tutti lo riconoscono. Ma questa settimana siamo andati un pomeriggio al bowling, non c'era nessuno, è stato bello.

Rovazzi ha assicurato che "per me davvero non è cambiato niente rispetto a prima. Non ho nemmeno guadagnato così tanti soldi come si può pensare". A proposito di soldi:

La gente pensa che io sia ricco, ma non è vero. L’elicottero (usato nel suo primo video, Ndr) me l’ha prestato un mio fan di Facebook, che mi ha scritto: Se una volta ti serve un elicottero.

Dunque, l'amicizia virtuale talvolta si è trasformata in reale. Non a caso "coi miei fan ci diamo appuntamento nei parchi per giocare insieme a Pokémon Go". Andiamo a comandare è stato interpretato anche come una sorta di inno positivo, contro droga e alcol:

Non intendevo fare una canzone educativa o paracula, volevo solo raccontare l'esatto contrario della vita da rapper. Poi che sia stata riletta come canzone positiva mi fa piacere (...) Non sono astemio, ma è vero che bevo poco. La droga non mi interessa per niente: quando, come me, passi tante serate nei locali, poi tutta quella roba lì ti fa anche schifo. Non mi faccio nemmeno le canne, per capire perché basta guardarmi: non ho il fisico.

Infine, il capitolo amore. Rovazzi ha fatto intendere di essere single e di essere al contempo alla ricerca di una storia seria:

L’acchiappo non mi interessa proprio, le storie di una sera non fanno per me. Se trovo una ragazza voglio vivere con lei, raccattare così è troppo facile e anche un po' squallido. Spero di conoscere qualcuno che non sappia nemmeno chi sono. Perché, diciamo la verità, Andiamo a comandare non è un gran biglietto da visita.

fabio-rovazzi.jpg

  • shares
  • Mail