Attilio Fontana: "Il matrimonio con Clizia Fornasier arriverà presto"

Attilio Fontana racconta a F com'è essere padre e i suoi progetti di nozze con Clizia Fornasier.

attiliofontana_cliziafornasier.jpg

Attilio Fontana e Clizia Fornasier sono diventati genitori del piccolo Blu a giugno scorso. Una felicità enorme, che il cantante e attore racconta al settimanale F, questa settimana in edicola:

Per l’intimità abbiamo tutta la vita davanti. Per ora siamo stanchi, ma di felicità. Il nostro piccolo ha la priorità su tutto, ci dedichiamo a lui totalmente e non vogliamo a#darlo a nessuno».

Lui, fin da subito, si è preso cura del bambino, come un vero "mammo":

Me la cavo piuttosto bene. Sono molto paziente e mi piace improvvisare, un po’ come a teatro. In fondo è meno complicato cambiare un pannolino che scrivere una canzone... Sono convinto che un padre che si faccia i fatti suoi sia un genitore solo a metà perché non si può delegare tutto alla madre. Sono orgoglioso di fare il mammo, non mi vergogno a preparargli il biberon o pulirlo. Il maschietto sta sul divano a guardare la partita e la moglie si fa in quattro? È un’abitudine che deve finire. Gli uomini si devono svegliare.

Per lui, poi, è particolarmente importante essere un buon padre, visto che il suo non se l'è potuto godere a lungo:

L’ho perso a dieci anni, quindi poi ho sempre cercato questo amore attorno a me e spero di riempire quel vuoto riversando il mio affetto su Blu.


Per il futuro del suo Blu non fa progetti:

Lo lascerò libero di fare quello che vuole, dall’astronauta al ragioniere. È questo il mio regalo per lui.

Li fa però con la sua bella mamma, Clizia, con la quale sogna il matrimonio:

Arriverà presto, ma aspettiamo che Blu sia pronto a festeggiare per mettere quel sigillo sulla nostra unione. Ricordo ancora quando sono sgattaiolato via alle 7 del mattino per comprarle l’anello, l’ansia della scelta, il batticuore della proposta a Ponte Vecchio a Firenze. L’idea del “per sempre” mi aveva sempre atterrito, ora invece trascorrerei due o tre vite insieme a Clizia. Tra noi non c’è quella sottile competizione che ho avvertito nei rapporti di coppia in passato. Stare con lei è naturale come bere un bicchiere d’acqua fresca.

Ci voleva una donna come lei per farlo capitolare:

Ha un’ironia eccezionale che mi fa superare le tensioni. E poi è una sognatrice, proprio come me, una ragazza generosa. Se nella coppia uno solo si dà, allora l’altro diventa un vampiro emotivo, invece tra di noi c’è una complicità totale, un tifo sfrenato, facciamo tutto insieme. Grazie a lei ho smesso di voler piacere a tutti.

Un amore, quello con la Fornasier, che gli ha regalato non solo un figlio, ma anche la serenità:

Abbiamo i nomignoli, le frasi in codice e le storie inventate, insomma un diario di bordo che capiamo solo noi. Ci comportiamo da fidanzatini, ci diamo appuntamenti per le passeggiate al parco o vediamo un film con il proiettore in casa, piccoli rituali, ma importanti. In passato ho giocato con la seduzione, ora non ne ho più bisogno: ho trovato la serenità e il mio cuore si sente a casa.

Se non è amore questo...

  • shares
  • Mail