Will Smith contro Donald Trump

'Non riesco a capire come la gente possa apprezzarlo'. Will Smith attacca Donald Trump.

Will Smith a Parigi

A breve di nuovo in sala grazie a Suicide Squad, Will Smith, ex Re Mida di Hollywood, ha tuonato contro Donald Trump durante un'intervista promozionale del film a news.com.au, prendendo così posizione sulla corsa presidenziale alla Casa Bianca.

A far imbestialire l'ex Principe di Bel Air il rosso, razzista e misogino linguaggio utilizzato dal milionario dalla strana e folta chioma. Trump ha infatti spesso definito le donne 'cagne', senza mezzi termini.

«Pensare che un uomo possa pubblicamente chiamare una donna in quel modo mi fa venire le lacrime agli occhi. E la gente che applaude… è pura follia, ca*zo! Mia nonna mi avrebbe dato uno schiaffo così forte da farmi saltare i denti se mi fossi rivolto ad una ragazza chiamandola “scrofa”. E non riesco a capire come si possa applaudire dopo aver sentito una cosa del genere. È davvero una pazzia collettiva». «Io credo che, in fondo al cuore, l’America non lo voterà. Tra le varie cose che ha detto, e ce ne sono da perdere il conto, questa sulle donne è la prova più evidente delle sue cattive intenzioni. Veramente, non riesco a capire come la gente possa apprezzarlo».

Ed è qui che si fa strada lo Smith 'padre', con i figli Jaden e Willow educati seguendo determinati valori:

«Se uno di loro dovesse dire una cosa del genere in pubblico, non vivrebbe più sotto il mio tetto».

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: