Nichi Vendola, prima estate da papà: "Tobia è una benedizione"

Nichi Vendola racconta al Corriere la prima estate da papà.

Per Nichi Vendola questa è la prima estate da papà. Nella splendida spiaggia di Otranto l'ex governatore della Regione Puglia si dedica a tempo pieno - insieme al compagno Ed Testa - al piccolo Tobia, il piccolo nato a febbraio scorso in California, grazie alla fecondazione assistita e a un utero in affitto:

Questo bambino è una benedizione... Il mare gli piace, dovreste vederlo come sgambetta appena lo mettiamo in acqua... Ogni giorno è una meravigliosa scoperta, ciascun istante è una gioia immensa, proprio come oggi quando ha assaggiato la prima frutta fresca.

Così racconta Vendola, intervistato dal Corriere, mentre si gode qualche giorno di vacanza al mare e assapora le gioie della maternità. Spiega, inoltre, di essere molto colpito dalla solidarietà delle persone incontrate, che lo fermano per vedere e accarezzare il bimbo:

Mi hanno colpito soprattutto le persone anziane, si avvicinano e ci dimostrano simpatia e affetto, hanno capito che la realtà è molto più semplice di come qualcuno vuole farla apparire.

Intanto, qualsiasi cosa accada, lui trova conforto nell'amore di suo figlio:

Tobia è un bambino desiderato e amato, è un bimbo sereno e felice, il suo nome vuol dire gradito al Signore, nei suoi occhi mi rifugio anche quando rimbalzano le notizie dell’orrore che sta travolgendo il mondo.

Infine, quanto agli attacchi subiti quando è stata resa nota la notizia della nascita di Tobia, Vendola dice:

Resto senza parole quando penso all’indifferenza di certa gente dinanzi ai progressi della scienza che produce morte mentre invece c’è tanto chiasso quando si fanno passi avanti per la vita. In tanti ci hanno chiesto perché non abbiamo scelto l’adozione, ma evidentemente ignorano che non potevamo farlo: semplicemente non ci era consentito altrimenti lo avremmo fatto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail