Tea Falco truffata da un “latin lover”, sottratti 8mila euro

Una spiacevole vicenda ha colpito Tea Falco.

E’ stato definito un “latin lover scanzonato”, Marco Zuccarello, un 40enne catanese “con il conto in banca sempre da sistemare” (da Corriere della Sera). L’uomo in questione, secondo quanto ricostruito dal pm Francesco Saverio Musolino, avrebbe avuto il vizio di sedurre e poi truffare donne via chat. Tra le vittime del Don Giovanni, ora sotto inchiesta per truffa, ci sarebbe anche l’attrice Tea Falco, famosa grazie alle sue interpretazioni nella serie 1992 (da un’idea di Stefano Accorsi) di Sky.

A fine 2011 l’attrice era ancora alla ricerca di un’occupazione nel mondo dello spettacolo, quindi conobbe il conterraneo Zuccarello che le affittò una stanza a poco prezzo. Ci fu anche una sorta di relazione o forse solo uno stato di subordinazione tra padrone di casa e affittuario. “I loro rapporti divennero subito intimi, e fu cosi che l’indagato confidò alla coinquilina di dover coprire degli ammanchi per ragioni familiari. Prima Tea gli diede mille euro, poi diventarono tre mila, per un saldo finale di ottomila. Quando arrivò il momento di restituire la somma, Zuccarello sparì nel nulla”, scrive il giornalista Giulio de Santis.

Stesso copione recitato nel 2009 con un’altra signora, tale Tiziana A, 60 anni, sposata: questa volta la cifra era ben più alta, 22 mila euro, “ovviamente senza mai restituire un centesimo”. Il numero di vittime, tutte signore, arriverebbe a cinque. Compresa una regista la cui identità non è stata diramata.

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Calendari

Tutto su Calendari →