Simona Ventura: "Prima dell'Isola avevo un rapporto ossessivo con i social"

Le dichiarazioni della conduttrice a Mattino Cinque

Simona Ventura, ospite di Mattino Cinque, è tornata a parlare dell'Isola dei famosi e dei momenti di grande difficoltà vissuti quando è stata sconfitta al televoto da Jonas Berami e ha raggiunto Playa Soledad:

Ho detto 'la gente mi odia'? È stato un momento, mi sono trovata sulla Playa Soledad, mi sono sentita in un vortice. Lì ti vengono fuori le paure e gli incubi di quando ero ragazza e di quando ero sola. Ho toccato fino il fondo e poi sono risalita, come è accaduto varie volte nella mia vita. Sono sempre stata una persona molto generosa, ma l’immagine che è stata data di me dagli altri è di una persona forte, quasi cattiva. La gente o mi ama o mi odia. Ho sempre diviso. Sono una persona diretta: quello che penso dico e ne ho pagato le care conseguenze.

La conduttrice ha parlato anche dei figli Niccolò (18 anni), Giacomo (16) e Caterina (10) definendoli "meravigliosi" e spiegando di essere pronta a tornare in tv da protagonista dopo essere stata al loro fianco negli ultimi anni. Quindi, a proposito, della storia d'amore con Gerò Carraro:

La complicità è la cosa più importante. La coppia va avanti se c’è complicità. Spero che quella che ho con Gerò duri tutta la vita.

Quindi ha spiegato perché non si è (ancora) interessata a ciò che tv, giornali e media in generale hanno detto e scritto sul suo conto:

Finché non ho un distacco dall’Isola – e ancora non lo ho – preferisco non guardare niente. Perché se tu guardi quello che hanno detto i giornali ti parte un odio feroce, un rancore, una vendetta sommaria… preferisco non vedere niente e avere una felicità verso tutti. Poi, dopo, con calma andrò a vedere... la vendetta arriva fredda, ma arriva. Per chi se lo merita.

Infine, rispetto al rapporto con i social network:

Sono social? Mio malgrado, bisogna esserlo noi personaggi televisivi. Con i social prima dell’Isola era un rapporto ossessivo, ogni due minuti guardavo il telefonino per andare su Facebook e Instagram. Adesso ho imparato a non abusarne. Ho tolto i social dal cellulare, me ne occupo 2-3 volte al giorno. Sono uscita dalla dipendenza, da questo tunnel. I social sono importanti, ma possono anche ferire. Il 98% è dalla tua parte, il 2% contro. E quel 2% può ferire. Dopo l’Isola guardo con distacco questo 2% che non la pensano allo stesso modo. E sti cavoli.

2016-05-26_121300.jpg

  • shares
  • Mail