Rocco Siffredi: "Alberto Tomba è messo bene. Zequila lo faceva vedere in giro a Formentera"

rocco-siffredi-rosza-tassi.jpg

Rocco Siffredi, quando inizia a parlare a briglia sciolta, è praticamente inarrestabile.

L'occasione per rilasciare un'altra serie di dichiarazioni "impertinenti", glie l'ha fornita su un piatto d'argento, l'attore russo (sì, russo) Gerard Depardieu che ha criticato la presenza dell'attore hard italiano più famoso del mondo all'ultima edizione del Festival di Cannes.

Ricordiamo quelle dichiarazioni:

Fa il tappeto rosso con due, tre donne che indossano abiti da niente, e non si parla che di questo, immagini che danno da bere a tutte le tele. Non parlo come un vecchio co… ma è completamente porno. E Cannes non lo merita. Il tappeto rosso? No, grazie.

E visto che ci siamo, ricordiamo anche la delicatissima replica di Siffredi che, come potete notare, ha usato finissimi giri di parole:

Qualche anno fa abbiamo scopato insieme in un locale di scambisti. È un attore completo, vero, è un grandissimo frequentatore di locali. Depardieu nei locali di scambi era attivo, non uno di quelli che guardava. Lui rilascia interviste contro il cinema francese, però prendersela con me non c’entra, ero con mia moglie e Rosa ha una classe incredibile... Perché l’ha detto? Non l’ho capito.

Intervistato da La Zanzara, programma radiofonico in onda su Radio 24, però, Rocco Siffredi non si è limitato soltanto a rispondere a Depardieu ma ha anche parlato di personaggi famosi che, stando sempre alle sue rivelazioni, sarebbero molto ben messi in quella zona lì, insomma ci siamo capiti.

Alberto Tomba, Valerio Merola (questa non è una sorpresa) e Antonio Zequila sono i nomi segnalati da Siffredi ma l'aneddoto riguardante Zequila è particolarmente interessante:

Tomba è messo bene. Poi si diceva 'Merolone' e dicono Er Mutanda: a Formentera lo faceva vedere in giro.

Bene così...

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail