Uomini e Donne, Lucas Peracchi: "Tara mi ha reso ricattabile. Giulia? Non ero innamorato"

Uomini e Donne | Lucas Peracchi commenta la sua esperienza sul trono classico annebbiata dall'affaire Tara e Giulia

lucas-peracchi.jpg

A mesi dall'uscita di scena dal trono classico, Lucas Peracchi racconta come è riuscito a 'sopravvivere' all'affaire Giulia - Tara che, per diverse puntate, è stato al centro dell'attenzione dei telespettatori di Uomini e Donne:

Negativa, o, meglio, dipende. Non è stata la classica esperienza né il classico trono. Però ho imparato dai miei errori, ho conosciuto belle persone e anche brutte. Ho combinato un bel pasticcio, ma vedo sempre il lato positivo nelle cose…

La fidanzata di Cristian, a suo dire, avrebbe un ruolo centrale in tutta la vicenda:

Tara ha le sue colpe, ma lo scemo sono io a essermi lasciato abbindolare e ad aver accettato di ascoltare gli audio di Giulia, anche se un’idea del genere non è stata mia… Io e Tara eravamo in confidenza, le parlavo dei miei dubbi e del fatto che non sapessi chi scegliere… Nel frattempo, quando mi aiutava per fare le serate con lei e Cristian, mi parlava sempre più spesso di Giulia sponsorizzandola. Io accettai di sentire questi famosi audio e da quello che sentivo sembrava che Giulia fosse una ragazza innamoratissima e cotta di me (solo dopo ho capito che erano stati preparati). Dopo sono iniziate anche le telefonate e Giulia impaziente ha voluto sentirmi a tutti i costi al telefono sempre più spesso. Nel momento in cui le ho fatto la prima chiamata ho capito che il mio trono sarebbe finito di lì a poco… Lei era gelosa, passionale e io che sono scemo, e non sono nemmeno un pezzo di ghiaccio, ci ho creduto…

Un vero e proprio intrigo da spy story moderna:

Tara lavora per un’altra agenzia…. Non pensavo che dietro a questo mondo ci fosse gente così… Voleva farmi cambiare agente, mi ha reso ricattabile… Lei dice di averlo fatto per far trionfare l’amore, ma quale amore… Ma poi lei sapeva bene le regole del programma… C’è dietro qualcos’altro per aver rischiato di rovinare il suo rapporto con Maria, forse per un ritorno economico della sua agenzia.

L'ex tronista del programma di Maria De Filippi, però, è stato, fin da subito, consapevole di non aver incrociato l'anima gemella tra le sue corteggiatrici:

All’inizio mi piaceva Sofia, era lei quella che m’interessava di più, non Giulia. Però il suo essere così presa mi ha incuriosito. Tra noi poi c’era un senso di rivalità e anche questo mi incuriosiva, ma non ero ASSOLUTAMENTE innamorato. Fuori c’è la quotidianità che va vissuta, una vita che non è certo quella davanti alle telecamere io la prendevo con le pinze e lei alla fine mi ha accollato tutte le colpe.
  • shares
  • Mail