Fabrizio Corona: "Non sono un buon padre. Per Carlos sono un figo"

Carlos Corona va in una scuola di suore che trattano con riguardi Fabrizio Corona

corona carlos

Fabrizio Corona è stato pronto a fare i conti anche con il suo ruolo di padre, non sempre esemplare. Lo ha fatto in una lunga intervista a Verissimo che non ha potuto prescindere dall'esperienza del carcere:

"Non sono ancora adesso un buon padre. Non c'è da spiegare, i media gli hanno raccontato tutto. Lui non vive il padre che ha commesso qualcosa di sbagliato. Per lui suo padre è un eroe. Lui mi chiama figo".

A questo punto l'ennesima rivelazione choc:

"Se io vado a prenderlo nel giardino di una scuola di preti i bambini vengono tutti da me come se fosse arrivata la star internazionale, comprese le maestre suore. Non sono un eroe nazionale, ma una persona sbagliata molto popolare. Carlos non capisce l'errore del padre, lo vive come una sorta di supereroe".

Ecco com'è il loro rapporto oggi, quello di un padre e di un figlio che cominciano ad avvicinarsi anche grazie al lavoro:

"Tra di noi ci parliamo, ci raccontiamo le cose. Lui ormai è nella fase adulta. Tutti i giovedì viene a fare i compiti in ufficio, ma lavora. Gli piace l'ufficio del padre. Anche se ha 13 anni e mezzo io ho un grandissimo ufficio di comunicazione, per lui chi lavora per me è suo amico. Lui partecipa alle riunioni, si organizza. Ma non abbiamo il modo di avere un rapporto padre-figlio nella quotidianità. Lui sa che tengo tantissimo al suo lavoro. Ho dovuto ricostruire un'azienda, mi sono sacrificato tanto. Poi ci sono degli ostacoli burocratici".

Da qui al ricordo del loro incontro in prigione il passo è stato breve:

"L'abbraccio più bello è quando l'ho rivisto in carcere dopo un anno e mezzo. Io delle emozioni così profonde, come quelle che ho vissuto in carcere, non le avrei mai potute provare. Oggi sono molto più ricco dentro. La galera è uno dei ricordi più belli di tutta quanta la mia vita perché ho vissuto e provato delle emozioni che non avrei mai provato".

  • shares
  • Mail