Paola Perego confessa: "Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo, me ne vergognavo"

Le rivelazioni di Paola Perego a Grazia.

paola perego

Paola Perego, cinquant'anni da poco compiuti e una stagione televisiva che l'ha vista padrona di casa della domenica pomeriggio di Rai 1 con Domenica in, condotta insieme a Salvo Sottile. Ma qualla che traspare dal piccolo schermo non è la sola sfaccettatura della personalità della conduttrice: in tv molto altera e sicura di sé, in realtà nasconde un'emotività dovuta a molte fragilità del suo passato.

E' quanto racconta in un'intervista a Grazia in cui ha rivelato di aver passato un periodo buio della sua vita, caratterizzato anche da attacchi di panico:

Per anni il lavoro è stato l'unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare

Difficile è stata anche la separazione dal primo marito, l'ex calciatore Andrea Carnevale, a soli 30 anni e con due figli da crescere:

A 30 anni mi sono separata dal mio primo marito rimanendo sola con un figlia di 4 anni e un figlio di pochi mesi. Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’asma, non dormiva la notte e io avevo paura a prenderlo in braccio: temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui.

Oggi Paola Perego si sente diversa, sia come donna che come conduttrice televisiva (facendo oggi - a suo dire - un tipo di programmi diversi):

Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere. La consapevolezza non si raggiunge con l’età. Crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei. Io ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa.... Lo ammetto. In passato ho fatto pure televisione trash. Non mi pento e non rinnego. Ma io sono molto diversa.

  • shares
  • Mail