Marco Carta non è gay: "Checca isterica? Mai stato"

Marco Carta, al Grand Hotel Chiambretti e sui social, dopo la finale dell'Isola dei Famosi

Tutti aspettavano l'ospitata dall'irriverente Piero Chiambretti per sciogliere uno dei dubbi che attanaglia l'Italia gossippara: Marco Carta ci è o ci fa o meglio è gay o etero. La risposta è arrivata, in maniera sibillina, ieri al Grand Hotel:

Chiambretti: Lei è stato definito la 'checca isterica', lo è ancora?

Carta: Non lo sono mai stato in realtà.

Chiambretti: A Gay.tv sono comparse a suo tempo delle sue immagini e fotografie, quindi qualcosa di vero sotto sotto ci sarà oppure no?

Carta: Certo che no, dipende dal contenuto, se io le faccio una foto ed è inedita e la mando su Gay.tv vuol dire che è gay? E allora... quindi è risolto.

Il padrone di casa si è interrogato, inoltre, sul fatto che la sua partecipazione all'Isola dei Famosi abbia favorito la promozione del nuovo singolo ed album:

Il disco deve ancora uscire, potrò dirlo tra un po'. Il singolo è uscito, in realtà per il momento... ho avuto singoli che sono stati più alti, deve passare più tempo, per ora - voglio fare gli scongiuri - sta andando molto bene. E' ovvio che la partecipazione all'Isola dà tanta visibilità e anche modo di poter farsi vedere nella propria umanità diversamente da come normalmente uno è.

marco-carta-love.jpg

Carta ha ribadito di essere sempre stato se stesso, lontano dalle strategie di gruppo:

A volte il meglio, altre il peggio. Ovviamente odio dare il peggio perché non mi piace.

La vittoria di Giacobbe Fragomeni e la sconfitta di Simona Ventura hanno messo definitivamente la parola fine alla lobby di Maria De Filippi, dei call center, del televoto nelle mani di gruppi d'ascolto e social:

Non mi aspettavo né di vincere né di non vincere, noi naufraghi non abbiamo contatti con l'esterno e nessuna percezione, di conseguenza viviamo tutto al presente. Dire che non sono dispiaciuto sarebbe una bugia, arrivare in finale è sempre un grandissimo obiettivo e una cosa meravigliosa ma, nel momento in cui mi hanno eliminato, ho sentito 150 chili in meno e ho detto 'ora vado a mangiare'
  • shares
  • Mail