Stefano Dionisi arrestato, trovate in casa alcune piante di marijuana: condanna a 4 mesi

L'attore accusato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

stefano-dionisi-arrestato.jpg

Stefano Dionisi è stato arrestato a Roma lo scorso 7 maggio. Dopo essere stato fermato per strada dai carabinieri, è seguita una perquisizione nella casa dell'attore di tanti film e fiction del piccolo e grande schermo. All'interno dell'abitazione sarebbero state rinvenute delle piante di marijuana. Ecco quanto riportato questa mattina dall'AdnKronos:

E' stato arrestato a Roma con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti l'attore Stefano Dionisi. I carabinieri lo hanno fermato in strada lo scorso 7 maggio, al controllo è seguita una perquisizione nell'abitazione dell'attore, in zona Prati, nel corso della quale sono state trovate alcune piante di marijuana e diversi grammi della stessa sostanza stupefacente già pronti per l'utilizzo.

E' dunque scattato l'arresto per l'attore che ha passato una notte in caserma ed è stato sottoposto, il giorno successivo, ad un processo per direttissima con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio. L'attore e la sua difesa hanno sostenuto che si trattasse di "uso personale". La condanna inflittagli dal Tribunale è di 4 mesi di reclusione.

Questa la ricostruzione del momento dell'arresto sul Corriere della sera:

Sarebbe stato lo stesso Dionisi ad aprire le porte del suo appartamento ai carabinieri. L'attore avrebbe attirato l'attenzione dei militari in strada, comportandosi in modo strano. Camminata goffa e fare circospetto, avvolto in un giubbotto, Dionisi non era passato inosservato ai 4 militari intervenuti inizialmente per offrire il loro aiuto. Avvicinato, l'attore avrebbe fornito risposte confuse e consegnato spontaneamente 18 grammi di marijuana, inducendo i carabinieri a perquisire l’abitazione e quindi a fare la scoperta della piccola piantagione. L'attore non ha posto resistenza all'arresto.

  • shares
  • Mail