Martina Stoessel non diventerà come Miley Cyrus, parola di Violetta

"Non ho paura della possibile trasformazione in rocker dal look proibito che ha coinvolto alcune colleghe lanciate proprio dalla Disney”. Parla Martina Stoessel.

55265_ppl.jpg

Il 12 maggio prossimo uscirà nei cinema d'Italia Tini - La nuova vita di Violetta, atteso debutto cinematografico di quella Martina Stoessel che ha fatto impazzire le ragazzine di mezzo mondo grazie alla serie Disney Channel Violetta.

Oggi 19enne, l'attrice e cantante argentina si è raccontata sulle pagine della Gazzetta dello Sport, sottolineando di non temere l'ormai classica 'trasformazione' a cui quasi tutte le vecchie stelline Disney sono andate incontro. Vedi Miley Cyrus, dolce verginella ai tempi di Hannah Montana per poi combinarne di tutti i colori una volta diventata popstar.

"Non ho paura della possibile trasformazione in rocker dal look proibito che ha coinvolto alcune colleghe lanciate proprio dalla Disney”. "La deriva aggressiva non fa parte della mia personalità. Il cambiamento non si fa con i vestiti, io indosso quello che mi piace portare e non ho bisogno di mostrare il mio corpo per sembrare adulta".

Ogni riferimento alla Cyrus, ma anche a Lindsay Lohan o a Britney Spears per dirne un altro paio, è puramente casuale. La Stoessel, infatti, quando ha bisogno di sentirsi coccolata non vola nella 'tentacolare' Hollywood ma torna semplicemente in patria. In Argentina.

"È casa mia, vicino a Buenos Aires, con la mia famiglia, che mi accompagna in ogni viaggio, e le amiche che sono sempre la mia ancora di salvezza".

Fonte: Gazzetta.it

  • shares
  • Mail